Lunedì, 09 dicembre 2019 - ore 22.57

Governo Conte 2.0 Vedo con favore il nascere dell’alleanza M5S-PD | G.C.Storti

Giuseppe Conte ha accettato con riserva l'incarico di formare il nuovo governo ricevuto dal presidente della Repubblica Sergio Mattarella. Berlusconi dice che questo sarà il governo più a sinistra della storia Repubblicana. Speriamo sia vero.Salvini cercherà di seminare odio ed aizzare le piazze contro il governo M5S e PD. Non rispondiamo noi guardiamo avanti e restiamo in Europa.

| Scritto da Redazione
Governo Conte 2.0 Vedo con favore il nascere dell’alleanza M5S-PD | G.C.Storti

Governo Conte 2.0 Vedo con favore il nascere dell’alleanza M5S-PD | G.C.Storti

Giuseppe Conte ha accettato con riserva l'incarico di formare il nuovo governo ricevuto dal presidente della Repubblica Sergio Mattarella. Berlusconi dice che questo sarà il governo più a sinistra della storia Repubblicana. Speriamo sia vero.

All'uscita dall'incontro con il Capo dello Stato, ha presentato il  programma dicendo che il suo esecutivo "non sarà contro ma per il bene dell'Italia", affermando di volere "un Paese in cui tutti paghino le tasse, ma anche in cui tutti paghino meno".

Piazza Affari scommette su Conte e arriva a segnare +2%. Non si arresta la caduta dello spread Btp-Bund, che in mattinata tocca i 160 punti, con il rendimento del decennale che aggiorna i minimi storici.

----------

Finalmente dopo 15 mesi Salvini non è  più nel Governo. Ora si apre una nuova fase che chiama il PD ed anche il M5S a rigenerarsi.

Un percorso difficile ma che il Pd deve percorrere.

Nicola Zingaretti è stato bravo. Per tenere unito il PD  dopo la crisi si era espresso per il voto ( in rispetto al deliberato della  direzione,  che aveva approvato un odg - su proposta di Calenda e dei ‘renziani’- che escludeva  un accordo con il M5S).

Del resto l’esclusione di un rapporto con il M5S era già stato dichiarato da Renzi , dopo il voto del 4 marzo 2018, mentre Martina, allora segretario tentava un approccio.

In questi 15 mesi ho visto scrivere, anche da esponenti locali del Pd, che il M5S era l’altra faccia della medaglia del populismo e che mai si sarebbe realizzato un incontro con il PD.

In politica, come ci insegnano i vecchi, mai dire mai.

Renzi, a crisi aperta, mentre Zingaretti – in coerenza- con il voto della direzione- chiedeva le elezioni lanciava l’idea di un governo M5S-PD. Non voglio indagare sul perché di  questa mossa: alcuni sostengono che è una proposta degna di un grande ‘stratega’ , altri solo una tattica per mettere in difficoltà Zingaretti che nel frattempo aveva dovuto rallentare sull’apertura al M5S per evitare una scissione degli stessi ‘renziani’

Orbene, il segretario del PD , con calma – alcuni dicono con lentezza- ha preso in mano il filo della trattativa, complessa, molto complessa che ci sta portando a questa svolta.

Certo, se andrà in porto-come spero- sarà una esperienza dura, difficile che permetterà al Pd di rilanciarsi ed al M5S di contaminarsi con altre esperienze.

Di Maio ha dichiarato che loro ‘ sono un movimento post ideologico e quindi né di destra né di sinistra’.

Ecco anche il Pd però si dovrà ‘contaminare’ ed interpretare i nuovi bisogni della società.

Conte ha saputo prendere le distanze da Salvini , mentre Di Maio l’ha ringraziato.

Dobbiamo essere fiduciosi ed aspettare il programma e la struttura del nuovo governo ben sapendo che il PD- essendo il secondo gruppo parlamentare-, nel governo avrà meno ministri che il M5S e che questo governo Conte 2.0 otterrà anche la fiducia di alcune componenti parlamentari più a sinistra.

Berlusconi dice che questo sarà il governo più a sinistra della storia Repubblicana. Speriamo sia vero.

Salvini cercherà di seminare odio ed aizzare le piazze contro il governo M5S e PD. Non rispondiamo noi guardiamo avanti e vogliamo rimanere in Europa per migliorarla.

Cr 29 agosto 2019

710 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online