Domenica, 17 dicembre 2017 - ore 22.36

Il Mattinale della Cgil del 7 dicembre 2017

Fascisti- SPEDIZIONE FORZA NUOVA. LA CONDANNA DELLA CGIL- SINISTRA.

| Scritto da Redazione
Il Mattinale della Cgil del 7 dicembre 2017

Il Mattinale della Cgil del 7 dicembre 2017

Fascisti- SPEDIZIONE FORZA NUOVA. LA CONDANNA DELLA CGIL- SINISTRA.

FASCISTI. Preoccupante e brutto episodio ieri a Roma, davanti alla sede di Repubblica e dell’Espresso: un’aggressione e una provocazione dei militanti di Forza Nuova che hanno preso a pretesto la battaglia democratica per lo Ius Soli. La notizia apre ovviamente la prima pagina di Repubblica con l’editoriale del direttore Mario Calabresi. I blitz e gli attacchi di questi giorni sono il frutto di un clima che è cambiato. I violenti pensano oggi di avere uno spazio. Per Calabresi siamo su una deriva pericolosa di cui è necessario prendere atto al più presto e attrezzarsi per contrastare questa guerra dichiarata alle opinioni. Il ministro Marco Minniti ha voluto mostrare la sua solidarietà e la reazione dello Stato visitando la sede del giornale subito dopo la provocazione fascista. Solidarietà anche dal presidente del Consiglio, Paolo Gentiloni.

SPEDIZIONE FORZA NUOVA. LA CONDANNA DELLA CGIL

“Condanniamo l’intimidazione fascista di militanti di Forza Nuova avvenuta davanti alla sede de ‘la Repubblica’ e ‘l’Espresso’ ed esprimiamo solidarietà ed affetto alle lavoratrici e ai lavoratori delle due testate”. È quanto si legge in una nota diffusa ieri dalla Cgil nazionale. “L’aggressione, che è solo l’ultima di una serie di atti vigliacchi e intollerabili, richiede una reazione ferma e compatta di tutte le forze democratiche del Paese. Inoltre, è necessario che  vengano applicate le norme che vietano la ricostituzione di forze fasciste”. “Solidarietà ed affetto a ‘la Repubblica’ ed a ‘L’Espresso’.  Fermare le intimidazioni e le minacce, applicare le norme che vietano la ricostituzione di forze fasciste”, ha scritto ieri su Twitter il segretario generale della Cgil, Susanna Camusso.

SINISTRA. Le altre prime pagine dei quotidiani non rilanciano con evidenza la notizia dell’aggressione di Forza Nuova e preferiscono altre notizie per le loro aperture. In primo piano su quasi tutte l’ennesima rottura a sinistra. Questa volta si tratta di Giuliano Pisapia che ha dato il suo addio definitivo a una possibile lista unitaria con il Pd. “Alfano e Pisapia, il passo indietro che spiazza Renzi”, è il titolo del Messaggero. “Pisapia e Alfano lasciano Renzi, salta la coalizione”, è il titolo del Corriere della Sera. “L’hanno rimasto solo”, ironizza il Fatto Quotidiano.

112 visite

Articoli correlati