Venerdì, 28 gennaio 2022 - ore 09.53

In provincia di Cremona, il Carnevale dei Bambini di Crema compie trent’anni

Appuntamento per quattro domeniche: 24 e 31 gennaio, 7 e 14 febbraio

| Scritto da Redazione
In provincia di Cremona, il Carnevale dei Bambini di Crema compie trent’anni

Il Carnevale cremasco è un evento molto atteso dai bimbi perché li proietta in un’atmosfera di pura fantasia. È in questo periodo dell’anno che i piccoli si trasformano, mascherandosi, negli eroi che più amano, vivendo intere giornate avvolte nella magia. A loro è dedicato il cuore della festa, giunta alla gloriosa trentesima edizione: carri di cartapesta giganteschi li stupiscono per movimento e dimensione e suggeriscono mondi fantastici. Per quattro domeniche Crema si trasforma nella città dagli infiniti colori che ogni bimbo desidera, ospitando migliaia di piccole mani cariche di coriandoli. I volontari del Carnevale lo sanno ed è con questo ideale che ogni anno dedicano uno sforzo sempre maggiore all’organizzazione di una splendida manifestazione, impegnativa e complessa.

I grandi protagonisti dell’evento sono il Comitato Carnevale Cremasco (di cui è Presidente e portavoce Eugenio Pisati), più i tre gruppi che realizzano a mano i carri più imponenti: i Barabét, gli Amici e i Pantelù. Circa 40 artigiani volontari (ingegneri, elettricisti, carpentieri, falegnami, pittori) che lavorano sia d’estate che d’inverno, la sera, il fine settimana, ininterrottamente.

«Con i volontari del nostro Carnevale ho condiviso trent’anni di lavoro», spiega Pisati, «di vita vissuta e consumata nel capannone con il fuoco del caldo estivo e il gelo dell’inverno. Con la forza di volontà di chi in questo evento ci mette il cuore, l’anima, la passione di un’intera vita. Il Grande Carnevale è una realtà ricca di calore umano, fantasia e talento, grazie ai volontari che lavorano sodo per realizzare una festa ogni anno sempre più grandiosa, senza percepire alcun compenso economico. A loro va la mia gratitudine e la mia stima. Sempre e comunque, anche quando l’edizione è sfortunata causa meteo avverso come lo scorso anno, il Carnevale a Crema è un dono immenso per la nostra città, tanto da essere diventato il più imponente e famoso della Lombardia».

È importante inoltre ricordare che il Comitato lavora tutto l’anno per realizzare i carri, ma è anche sempre presente, mese dopo mese, in diverse occasioni di festa o raccolta fondi della città. In aprile il Carnevale ha organizzato laboratori di cartapesta al Capannone per le scuole, stessa iniziativa a settembre per l’Insula dei bambini. In primavera ha intrattenuto i piccoli alla Festa dell’Albero della scuola Agraria, ha accolto i turisti di Cremainfiore (della Proloco) con mascheroni e il trenino per i bimbi nei Giardini Pubblici di Crema. In autunno ha organizzato la castagnata benefica in piazza Duomo e ha partecipato all’evento Mondi di Carta in collaborazione con la Proloco. Diverse infine le iniziative programmate tutto l’anno presso l’Ergoterapeutica e il Centro di Riabilitazione Equestre, dove il Comitato presta gratuitamente materiali e ore lavoro dei volontari per organizzare diverse feste con i soci. Sempre in ordine infine l’aiuola con la fontana di Piazzale Rimembranze, angolo verde curato periodicamente dal Comitato.

La grande festa quest’anno avrà inizio venerdì 15 gennaio alle ore 21:00 presso il Teatro San Domenico, durante il Concerto dell’Associazione Il Trillo, il Sindaco di Crema, Stefania Bonaldi, inaugurerà la trentesima edizione del Grande Carnevale Cremasco, consegnando al Presidente Pisati, simbolicamente, le chiavi della città, che lo autorizzano a trasformare Crema in un luogo fantastico, gioioso, colorato e infinitamente divertente per un pubblico di tutte le età.

Questo il programma: domenica 24 gennaio 2016 si terrà la sfilata di inaugurazione gratuita, con partenza da Piazza Giovanni XXIII per arrivare in Piazza Duomo e Piazza Garibaldi dalle ore 14:30. Parteciperanno rock band, majorette, diversi gruppi folk e carri per i bambini. Chiunque potrà sfilare con i gruppi danzando a ritmo di musica. I grandi carri usciranno dal capannone la domenica seguente.

Nelle domeniche 31 gennaio, 7 e 14 febbraio, in Piazza Giovanni XXIII, dalle ore 14:30, è fissata la grande sfilata di carri a tema, mascheroni a piedi, bande musicali. Sei i carri giganti con meccanismo interno che favorisce il continuo movimento delle figure. A questi se ne aggiungono altri realizzati da singoli gruppi rappresentativi di parrocchie o paesi del cremasco. Movimentano la sfilata bande e gruppi folkloristici professionisti provenienti dall’Italia e dall’estero, ingaggiati dal Comitato Carnevale.

Tutte le domeniche, in Piazza Falcone e Borsellino, nel circuito del Carnevale, è allestita l’Isola dei Bambini, dove i piccoli possono giocare gratuitamente correndo sui gonfiabili giganti, creando figure con i palloncini in compagnia dei Clown o trasformando il proprio volto in maschere con l’aiuto delle estetiste del truccabimbi, in collaborazione con i ragazzi della scuola superiore Sraffa, indirizzo Turistico. E ancora: il trenino Beniamino, Toro Seduto e Indiani Apache, piccoli carri che ospitano gli spettatori della sfilata trasportandoli a zig zag per permettere ai piccoli ospiti di osservare la sfilata da vicino.

Completano il programma mercatini, visite guidate della città, spettacoli di burattini e un raduno nazionale di camperisti. Per maggiori informazioni è possibile contattare il Comitato Carnevale Cremasco, telefonando allo 0373 204766 i visitando i siti www.carnevaledicrema.it e www.crescibimbo.it.

1081 visite
Petizioni online
Sondaggi online

Articoli della stessa categoria