Domenica, 17 dicembre 2017 - ore 22.19

Incontro in corso a Grassau/Achental in Germania nell’ambito della Settimana Alpina 2016.

Circa 40 i partecipanti alla sessione di approfondimento in corso

| Scritto da Redazione
Incontro in corso a Grassau/Achental in Germania nell’ambito della Settimana Alpina 2016.

La quarta edizione del meeting verte sui molteplici aspetti del rapporto tra le Alpi e le persone che vivono, lavorano e frequentano lo spazio alpino; importanti sono infatti le sfide che attendono gli abitanti delle Alpi. L’obiettivo della Settimana Alpina è di condividere le esperienze per trovare nuove soluzioni, che possano preservarne il patrimonio sociale, culturale e naturale, evidenziare la varietà di approcci disponibili e discutere di opzioni di sviluppo sostenibile.

Oltre 400 i partecipanti ai diversi incontri in programma; di seguito il commento dell’assessore all’ambiente e ai trasporti del Comune di Lecco Ezio Venturini: “In corso una sessione di approfondimento sulle strategie di promozione della bicicletta a pedalata assistita nelle città alpine: si tratta di una mia proposta, che sta assumendo i contorni di un vero e proprio progetto condiviso dalle diverse città alpine partecipanti [Lecco si è guadagnata il titolo, e ne fa parte dal 2013]. Le prossime tappe del percorso di attuazione del progetto comprendono anche una fase importante di ricerca fondi che coinvolgerà diverse località site sull’arco alpino e dunque nazioni differenti”.

Ufficio stampa Comune di Lecco

669 visite

Articoli della stessa categoria

Romania domenica alle urne, tra movimenti anti-sistema e corruzione

Romania domenica alle urne, tra movimenti anti-sistema e corruzione

Domenica oltre 18 milioni di romeni saranno chiamati alle urne per eleggere tra oltre 6.500 candidati i 466 parlamentari che siederanno nella Camera e nel Senato per la prossima legislatura. Le elezioni politiche arrivano dopo un anno di governo tecnico, che ha lasciato un segno positivo sul Paese e sull'elettorato, disilluso per i numerosi casi di corruzione ad alto livello e che hanno trovato nell'esecutivo guidato dall'ex commissario Ue all'Agricoltura Dacian Ciolos un evidente esempio di come governare senza mazzette.