Sabato, 18 settembre 2021 - ore 00.10

L’Ue per la Regione Alpina

Alto Adige e Trentino assumono la presidenza EUSALP 2022

| Scritto da Redazione
L’Ue per la Regione Alpina

Le Province autonome di Bolzano e di Trento assumeranno congiuntamente la presidenza della Strategia dell'Unione Europea per la Regione alpina (EUSALP) nel 2022. I due presidenti Arno Kompatscher (Alto Adige) e Maurizio Fugatti (Trentino) hanno salutato come un "grande onore" la decisione unanime dell'Executive board di Eusalp, che deve ancora essere confermata ufficialmente dall'Assemblea generale.

I due presidenti hanno sottolineato anche di interpretare il mandato come un'importante occasione per lavorare insieme nella promozione dello sviluppo sostenibile e dell'innovazione in tutto l'arco alpino. "L'Alto Adige e il Trentino potrebbero fornire preziosi impulsi in molti settori, grazie alla loro esperienza" commentano i due presidenti.

Nel suo primo messaggio di saluto il presidente della Provincia, Arno Kompatscher, ha sottolineato: "Le montagne insegnano alle persone che le abitano che possono avere successo solo con la fiducia reciproca e la cooperazione." Ciò vale anche per gli Stati, le Regioni e le organizzazioni della rete EUSALP: "Nella regione alpina molti spazi vitali sono strettamente interconnessi: dai pendii delle montagne alle metropoli, dalle zone rurali ai centri urbani. Solo se pensiamo a tutti loro e tutti insieme in questo possiamo portare avanti le preoccupazioni comuni dell'arco alpino".

Il presidente della Provincia di Trento, Maurizio Fugatti, ha poi espresso alcune considerazioni a proposito della candidatura, accolta a seguito della proposta del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale: "Le due province autonome rappresenteranno Eusalp a nome dell'Italia e, in vista di un manifesto che presenteremo per tutti i territori coinvolti nella strategia per lo spazio alpino all'inizio del nostro mandato presidenziale, intercetteremo insieme i principali topics, declinandoli per le strategie future. La dimensione nella quale ci muoveremo è quella della fiducia e della ripartenza: il mondo post pandemia non potrà essere più lo stesso: a noi compete la responsabilità di far crescere i territori alpini proiettandoli in una nuova prospettiva".

Fanno parte di Eusalp 48 regioni di sette Stati alpini: Austria, Germania, Italia, Francia, Svizzera, Slovenia e Liechtenstein, che stanno lavorando su progetti comuni per affrontare insieme le sfide chiave della regione alpina. Nove i gruppi di lavoro (detti 'gruppi d'azione'), strumenti centrali in questo processo: l'Alto Adige e il Trentino giocano un ruolo di primo piano in tre di essi: l'Agenzia CasaClima della Provincia autonoma di Bolzano, insieme alla regione francese Auvergne Rhone Alpes, guida il gruppo di lavoro 9 sull'efficienza energetica e le energie rinnovabili, mentre la Provincia autonoma di Trento guida il gruppo di lavoro 3 sull'istruzione, che si occupa, tra l'altro, di sostenere l'accesso al mercato del lavoro attraverso appunto l'istruzione e la formazione. Infine, l'Euregio Tirolo-Alto Adige-Trentino presiede il gruppo di lavoro 4 "Trasporti e mobilità". Emerge quindi la varietà dei compiti e delle sfide per chi rappresenta i cittadini che vivono tra Monaco e Milano, distribuiti in un arco geografico che va dal nord dei Balcani alle Alpi francesi.

I membri del board Eusalp hanno apprezzato e condiviso i punti salienti della candidatura congiunta di Trentino e Alto Adige, riassunta in tre direttrici di lavoro: raccogliere i migliori esiti delle precedenti esperienze alla guida di Eusalp; valorizzare la capacità di resilienza e di flessibilità delle aree montane e la loro relazione con le grandi pianure e le loro città metropolitane; essere culla per la ripartenza, dopo un periodo difficile quale quello della pandemia.

Un video promozionale sui territori di Alto Adige e Trentino è stato realizzato per promuovere la presidenza 2022 delle due province autonome. (aise) 

158 visite
Petizioni online
Sondaggi online

Articoli della stessa categoria