Mercoledì, 03 marzo 2021 - ore 18.14

La Provincia aiuta a ‘'Disegnare buone relazioni’ '

6 Novembre 2020 - Presentato questa mattina il progetto contro la violenza di genere

| Scritto da Redazione
La Provincia aiuta a ‘'Disegnare buone relazioni’ '

 

6 Novembre 2020 - 

Disegnare buone relazioni: conoscere e contrastare discriminazioni e violenza di genere per costruire rispetto” è il titolo del progetto presentato questa mattina (venerdì 6 novembre) in videoconferenza dalla Provincia di Piacenza.

Ammonta a 10.950,00 euro il contributo assegnato dalla Regione Emilia-Romagna all’iniziativa, che è stata illustrata dalla consigliera delegata alle Pari Opportunità Valentina Stragliati, dalle psicoterapeute del CIPM Emilia-Centro Italiano per la Promozione della Mediazione Elena Di Blasio e Glenda Marafante e da Nicola Takhta-Bornian della nota pagina Facebook ‘Piacenza Memes’.

Proprio Di Blasio e Marafante hanno il compito di condurre tre incontri (di due ore ciascuno) per ognuna delle sei differenti realtà interessate dal progetto: due classi del liceo “Colombini” di Piacenza, due classi (una di Borgonovo e una di Castel San Giovanni) del polo scolastico superiore “Volta”, un corso di Enaip e il centro di aggregazione della Casa del Fanciullo.

Insegnanti ed educatori che già seguono i circa 130 giovani coinvolti sono chiamati ad affiancarli nel lavoro svolto negli intervalli tra i diversi momenti formativi, che hanno una serie di obiettivi specifici tra i quali l’analisi (anche attraverso film e pubblicità) dei concetti di violenza, stereotipo e pregiudizio e l’esame dei riferimenti normativi e legislativi rispetto alla violenza di genere ma anche rispetto ad altri fenomeni in aumento tra i giovani, come i casi di revenge porn.

Gli incontri sono finalizzati alla produzione - da parte di ragazze e ragazzi - di elaborati con messaggi positivi che portino a consolidare quanto appreso.

Slogan pubblicitari, locandine, prodotti artistici, interviste, articoli di giornale, video, post sui social network (i migliori lavori saranno veicolati da Piacenza Memes alle migliaia di suoi follower) potranno anche essere presentati alle scuole e alla cittadinanza nell’evento finale che, con modalità da definire in relazione all’evoluzione della pandemia, è previsto nella primavera 2021.

L’appuntamento conclusivo dovrà ampliare la sensibilizzazione sulle tematiche della cultura plurale delle diversità, della parità uomo-donna e delle pari opportunità, ai fini del contrasto ai fenomeni di emarginazione sociale, di discriminazione e di violenza sulle donne.

 

Portando i saluti e il sostegno al progetto da parte del presidente della Provincia di Piacenza Patrizia Barbieri, la consigliera provinciale delegata alle Pari Opportunità Valentina Stragliati ha elogiato le finalità dell’iniziativa: “E’ sempre importante incentivare le donne a denunciare qualsiasi tipo di violenza o prevaricazione e occorre lavorare sui maltrattanti, ma dal punto di vista della prevenzione della violenza di genere - che non si arresta nemmeno con la pandemia - sarà decisiva la diffusione tra i giovani della cultura del rispetto. Il progetto va nella direzione giusta, perché interviene nel presente ma ha già lo sguardo rivolto al futuro”.

 

 

290 visite
Petizioni online
Sondaggi online

Articoli della stessa categoria