Mercoledì, 12 agosto 2020 - ore 06.07

L’Autostrada Centro Padane è in salute | Augusto Galli

| Scritto da Redazione
L’Autostrada Centro Padane è in salute | Augusto Galli

Nei giorni scorsi sul giornale locale è apparsa una lettera di Mario Albera che parlava quali ‘disfacimento’per descrivere la situazione della Società Autostrade  Centro Padane .Il Presidente, Augusto Galli risponde inviando la seguente lettera “dispiace rilevare come persone professionali, quali il signor Giorgio Mario Albera,  utilizzano termini sbrigativi quali ‘disfacimento’per descrivere la situazione della Società Autostrade Centro Padane S.p.A.. La situazione in realtà è la seguente: i soci come è nel loro diritto, sancito dal codice civile, stanno valutando se cedere, e come, le loro azioni, i soci altresì, per scadenza di mandato, devono procedere alla nomina del nuovo consiglio, la società gode di buona salute e prosegue  legittimamente la propria attività gestionale.

Per quanto riguarda gli impegni assunti in capo al progetto del terzo ponte verranno assicurati nel nuovo piano finanziario del futuro concessionario. Gli investimenti che la società doveva realizzare sul territorio cremonese ovverossia il casello di Cremona, la nuova tangenzialina tra il casello, la via Giuseppina e la ‘bassa’di Casalmaggiore, il rifacimento della tangenziale nord - est tra la Fiera e via Mantova, sono stati realizzati.
Restano il completamento della tangenziale di Robecco-Pontevico e il raccordo del terzo ponte la cui  realizzazione non è stata possibile, come è noto, per ragioni indipendenti dalla società e che andranno in capo al nuovo concessionario. È certo che in attesa della costruzione del raddoppio ferroviario tra  Cavatigozzi e il porto i soggetti coinvolti sapranno trovare, con chi trarrà beneficio

dall’incremento del traffico ferroviario, un accordo per sfruttare il raddoppio in attesa che lo Stato trovi la

definitiva soluzione per la concessione autostradale.

Augusto Galli (presidente Centropadane)”.

2014-03-13

2134 visite
Petizioni online
Sondaggi online

Articoli della stessa categoria

Coldiretti Cremona Clamorosa svolta di COPAGRI che ora invoca le quote-latte

Coldiretti Cremona Clamorosa svolta di COPAGRI che ora invoca le quote-latte

E chi glielo spiega adesso a Roberto Cavaliere che oggi a Casalbuttano sta protestando proprio a favore delle quote-latte? Già, perché Cavaliere - che oggi è presidente di Copagri Lombardia - fino a ieri è stato il leader dei Cobas del latte, del movimento di allevatori che chiedeva di poter produrre senza vincoli produttivi, in nome di quella libertà d’impresa che da sola avrebbe consentito di superare le crisi di mercato.