Domenica, 14 aprile 2024 - ore 22.20

Le Ong chiedono a Fico di non cancellare la funzione di Vicepremier per i Diritti umani

| Scritto da Redazione
Le Ong chiedono a Fico di non cancellare la funzione di Vicepremier per i Diritti umani

Gli attivisti dei diritti umani, e le organizzazioni non governative che in Slovacchia si occupano del settore, hanno invitato il prossimo Primo Ministro Robert Fico (Smer-SD) a mantenere il posto di Vicepresidente del Consiglio dei Ministri per i Diritti umani e le Minoranze etniche, nonché il Consiglio del governo per i diritti umani. Secondo le informazioni apparse sui media, infatti, parrebbe che Fico stia ragionando sulla fusione di alcuni ministeri e cancellare la funzione di Vicepresidente del Consiglio, poltrona occupata da Rudolf Chmel (Most-Hid) nel governo uscente e Dusan Caplovic nel precedente governo Fico.

«Soprattutto in tempi di crisi, si tende a mettere da parte questioni che non sembrano essere importanti dal punto di vista economico. La storia ci insegna, però, che soprattutto in tempi di recessione economica dobbiamo prestare ancora più attenzione al rispetto dei diritti umani e democratici», ha scritto ieri in una lettera aperta - anche a nome di altri firmatari – Adriana Mesochoritisova, membro del Consiglio del governo per i diritti umani, le minoranze nazionali e l’uguaglianza di genere.

Gli attivisti sostengono che la Slovacchia abbia raggiunto un certo successo nel raggiungere i paesi democratici più sviluppati in termini di costruzione di moderni centri commerciali e locali amministrativi, ma è invece «in ritardo in modo significativo in termini di rispetto reciproco», si legge nella lettera, che punta ai gruppi emarginati, come studenti rom, disabili, donne e bambini di fronte alla violenza domestica e gli anziani, che vengono visti dalla società come irrilevanti e inutili.

I firmatari allo stesso tempo elogiano il Consiglio e l’Ufficio del Vicepremier per fornire una piattaforma multi dialogo innovativa per le questioni dei diritti umani in Slovacchia. Tra i firmatari anche componenti della Milan Simecka Foundation, Open Society Foundation, Philanthropy Centre e altri.


fonte: buongiorno slovacchia

visita www.welfareeuropa.it

2260 visite
Petizioni online
Sondaggi online

Articoli della stessa categoria