Lunedì, 06 luglio 2020 - ore 13.14

Lotta alle mafie in Lombardia

| Scritto da Redazione
Lotta alle mafie in Lombardia

ODG: LOTTA ALLE MAFIE IN LOMBARDIA E AL NORD
IL CONSIGLIO COMUUNALE
RICHIAMATE le recenti e allarmanti denunce in tema di mafie al Nord provenienti da autorevoli esperti sul tema:
•8.2.2011 – Cremona - Iniziativa di Libera sul tema “OCCHI APERTI AL NORD” con la presentazione del libro  “NANDRAGHETA PADANA”  di Enzo Ciconte, docente di storia della criminalità organizzata e con l’intervento di Guido Salvini – Magistrato a Cremona: “La Padania è da decenni teatro di loschi affari e di intrecci ancor più sporchi e, nonostante se ne parli ormai da tempo, politici e amministratori locali, con lodevoli eccezioni, fingono di non vedere o negano spudoratamente l’evidenza. La ’ndrangheta continua ad occupare posti di prestigio e di potere in Lombardia e in tutto il Nord”;
•11.3.2011 – Milano - Mario Draghi – Governatore della Banca d’Italia: “In Lombardia avanzano le mafie, la criminalità organizzata rallenta la crescita, sfibra il tessuto della società e mette a repentaglio la democrazia. Il fenomeno in Lombardia è radicato e in espansione e la Mafia investe ingenti capitali al nord”;
•24 marzo 2011 – Roma - Appello di Giuseppe Pignatone, Procuratore capo della Repubblica di Reggio Calabria: “Il Nord è colonizzato. La 'ndrangheta reggina è riuscita ad espandersi in molte parti del paese a cominciare dalla Lombardia e da altre regioni del Nord Italia. Non è un fenomeno nuovo e già in passato le indagini e i processi hanno documentato queste espansioni. Stiamo però assistendo a un'evoluzione decisiva";

VISTA
•l'interessante iniziativa promossa il 5.4 u.s. dall’Istituto Beata Vergine di Cremona con la quale, attraverso l’utilizzo dello strumento della videoconferenza, resa possibile dal progetto Digit, curato dal Giudice Pierpaolo Beluzzi, è stato possibile far dialogare tra loro, Livio Conti, GIP di Gela, da anni impegnato sul fronte della criminalità organizzata, e gli studenti dello stesso Istituto sul fenomeno complesso quale è quello dalla Mafia al Nord;

CONSIDERATA la forza e la drammaticità di tali denunce che devono trovare le amministrazioni locali attente e sensibili;

PRESO ATTO che a dar voce a queste preoccupazioni sono prevalentemente i movimenti e le associazioni del terzo settore che con Libera promuovono azioni e iniziative sul tema,
 
INVITA IL SINDACO E LA GIUNTA

a promuovere su propria iniziativa:
•momenti di confronto e di analisi sulla presenza delle mafie sul nostro territorio, utilizzando competenze locali e nazionali;
•promuovere  iniziative di natura educativa volte a sensibilizzare l’opinione pubblica ed in particolare i giovani sul tema della lotta alla criminalità organizzata  (es. cena della legalità in collaborazione con Libera utilizzando prodotti ricavati dalla terre confiscate alle mafie);
•valorizzare la data del 21 marzo “Giornata in ricordo alla vittime di mafia” attraverso una iniziativa pubblica e istituzionale, al fine di dare ancor più valore al silenzioso e incessante lavoro di “Libera”,  l’associazione che da decenni si sta impegnando per la legalità e attraverso il cui impegno e denuncia, si può cogliere con forza la portata del fenomeno criminale, sociale e culturale di cui è portatore nei nostri territori. la ‘Ndrangheta Padana” .
Cremona, 8.4.2011

CATERINA RUGGERI
DANIELE BURGAZZI
MAURA RUGGERI
Consiglieri del P.D.

Cremona, 8.4.2011

1415 visite
Petizioni online
Sondaggi online

Articoli della stessa categoria