Venerdì, 19 aprile 2019 - ore 00.26

Mi candido per rinnovare la politica | Titta Magnoli ( telefonata)

| Scritto da Redazione
Mi candido per rinnovare la politica | Titta Magnoli ( telefonata)

A sorpresa Titta Magnoli, segretario provinciale del PD, si candida alle primarie per scegliere i parlamentari.
Il suo slogan è semplice e chiari “ Mi candido per rinnovare la politica cremonese”.
Questo significa che esprime un giudizio negativo sui due attuali parlamentari cremonesi Pizzetti e Fontana?
Nulla affatto. Anzi per essi una l’espressione che sono “ ottimi parlamentari”. E’ però convinto che serva un rinnovamento sia nel modo di adempiere al dovere del parlamentare che in quello di fare politica.

Intervista di Gian Carlo Storti
www.welfarecremonanetwork.it
Cremona 20 dicembre 2012

 

Ascolta la telefonata
Mi candido per rinnovare la politica | Titta Magnoli

1029 visite
Petizioni online
Sondaggi online

Articoli della stessa categoria

(Tel.) Giuseppe Demaria (Cisl) L’intesa non siglata dalla Cgil per Centro Padane è un buon accordo che tutela i lavoratori.

(Tel.) Giuseppe Demaria (Cisl) L’intesa non siglata dalla Cgil per Centro Padane è un buon accordo che tutela i lavoratori.

Sull’intesa che stabilisce le condizioni a cui avverrà la cessione individuale del contratto di ognuno dei 206 lavoratori è stata firmata dal Gruppo Gavio e dalle segreterie nazionali, regionali e territoriali di Fit Cisl, Uil Trasporti, Sla Cisal e Ugl. Ma non dalla Filt-Cgil. La trattiva e l’intesa è avvenuta non al Ministero ma sul tavolo negoziale azienda-sindacati.
(La telefonata) Lavoratori Centro Padane Ben Halla  (Filt-Cgil) . Lavoratori pronti alla lotta. Una grazie alle Istituzioni

(La telefonata) Lavoratori Centro Padane Ben Halla (Filt-Cgil) . Lavoratori pronti alla lotta. Una grazie alle Istituzioni

Questa mattina, mercoledì 14 febbraio, a seguito della decisione del CdA di Centro Padana di non assumere per passaggio diretto tutti i lavoratori della precedente gestione A21 si è svolto, nel comune di Cremona,un incontro con presenti il Sindaco Galimberti, Il Presidente della Provincia Viola, il Presidente della Camera di Commercio Auricchio, il sottosegretario Pizzetti ed i rappresentanti dei lavoratori di Cgil-Cisl-Uil per esaminare il da farsi dopo la decisione non condivisa del Consiglio di Amministrazione del Centro padane di proprietà del gruppo Gavio.