Venerdì, 19 aprile 2024 - ore 07.08

PER FONTANA CHE 2 LISTE SU 2 PER LUI NON SONO RIUSCITE A RACCOGLIERE FIRME

ELEZIONI LOMBARDIA, PALMERI (LISTA MORATTI): 'BRUTTO SEGNO PER FONTANA CHE 2 LISTE SU 2 PER LUI NON SONO RIUSCITE A RACCOGLIERE FIRME. UNA STA FUORI E L'ALTRA NASCONDE L'AVER USATO GRUPPO... COMITATO NORD! CHE DICONO LEGHISTI USATI PER SOCCORSO A EX DC?'

| Scritto da Redazione
PER FONTANA CHE 2 LISTE SU 2 PER LUI NON SONO RIUSCITE A RACCOGLIERE FIRME

 "Sono stati pubblicati i manifesti elettorali dopo un gran lavoro della Prefettura. Vediamo che rispetto al 2018 Fontana avrà un numero di liste inferiore che lo sostiene: ben due non sono state infatti capaci di raccogliere le firme tra i cittadini... Non un bel segnale per la coalizione di un Presidente uscente. Due su due non ce l'hanno fatta, segno che quel terreno non è così favorevole come si vuole raccontare. Una (UDC - Verde è Popolare) ha accettato l'esito, non sarà sulla scheda e non potrà però così sostenere direttamente Fontana, che si trova quindi con un pezzo in meno. L'altra (Noi Moderati) pur essendo un partito nazionale, pur avendo Deputati, Senatori e persino un Assessore uscente in Lombardia, non ha preso atto che i lombardi non l' hanno voluta e che l'essersi legati a Fontana non ha prodotto un risultato positivo: fallita la strada maestra ha imboccato la scorciatoia di utilizzare l'esenzione della raccolta delle firme con il simbolo del... Comitato Nord! E che cosa ne pensano di questa acrobazia politica tutti gli ex leghisti che hanno posto delle questioni politiche interne, che poi non volevano sostenere Fontana e che alla fine sono stati usati per consentire ad altri, ex DC slegati dal territorio, di correre alle elezioni?"

Lo ha dichiarato il Consigliere Regionale Manfredi Palmeri, Capolista della Lista Letizia Moratti Presidente e Capogruppo a Palazzo Pirelli, aggiungendo: "Per tutti quelli che hanno condotto una battaglia politica rimane comunque l'opzione di votare per la nostra lista, Letizia Moratti Presidente, dopo che abbiamo dimostrato di essere capaci di recepire quelle istanze politiche e programmatiche che venivano poste prima di quell'operazione di palazzo autodefinita dai protagonisti di 'cortesia istituzionale'. No, la cortesia è altro e le istituzioni sono altro. Questo è stato invece un regalone elettorale, che comprensibilmente hanno provato a nascondere ai lombardi e che è stato posto in essere per provare a contenere artificialmente la crescente diminuzione di consenso su Fontana".

484 visite
Petizioni online
Sondaggi online

Articoli della stessa categoria