Venerdì, 19 aprile 2024 - ore 13.20

POVERTA’ SANITARIA IN PROVINCIA DI CREMONA, I NUMERI

CODACONS: RISULTATI IN CHIAROSCURO PER LA NOSTRA PROVINCIA E CHE NON CERTIFICANO APPIENO LO STATO DI DIFFICOLTA’ IN CUI VERSA LA SANITA’ PUBBLICA E PRIVATA

| Scritto da Redazione
POVERTA’ SANITARIA IN PROVINCIA DI CREMONA, I  NUMERI

Un ginecologo ogni 6 mila (5.952) ragazze e donne dai 10 anni in su; un cardiologo ogni 6.097 persone con più di 15 anni; un  farmacista ogni 22.244 residenti. Sono i numeri relativi alla nostra provincia che fotografano il “deserto sanitario” in Italia in un’indagine basata sui dati del Ministero della salute  elaborata all’interno del progetto europeo “Action for Health and Equity”. Per quanto riguarda i ginecologi, il dato cremonese, pur accettabile è al di sotto della media nazionale.

Codacons: “Mancano però dei dati molto significativi in questo report; ad esempio quelli sui medici di medicina generale e sui pediatri di libera scelta in provincia di Cremona, due settori in cui la gravità dell’assenza di specialisti è palpabile soprattutto nei comuni minori. Di certo il quadro di salute della sanità in provincia non è esaltante anche in considerazione delle sempre maggiori segnalazioni di casi di malpractice medica. Per informazioni sul tema, segnalazioni e per ricevere assistenza legale contattare lo Sportello S.O.S. Malasanità del Codacons all’indirizzo codacons.cremona@gmail.com o al recapito 347.9619322”. 

472 visite
Petizioni online
Sondaggi online

Articoli della stessa categoria