Domenica, 12 luglio 2020 - ore 02.04

Presentati i dati di fruizione dei Musei Civici e del Museo del Violino di Cremona nel 2019

Anche nel 2019 il Museo del Violino ha consolidato la propria identità: oltre 112.000 persone hanno vistato le collezioni e le mostre temporanee, partecipato ad incontri, ascoltato concerti.

| Scritto da Redazione
Presentati i dati di fruizione dei Musei Civici e del Museo del Violino di Cremona nel 2019

Cremona, 29 gennaio 2020 - Presentati oggi nella Sala della Consulta di Palazzo Comunale i dati di fruizione dei Musei Civici e del Museo del Violino di Cremona nel 2019. Sono intervenuti l'Assessore ai Sistemi Culturali Luca Burgazzi, l'Assessore al Turismo Barbara ManfrediniVirginia Villa, Direttrice Generale della Fondazione Museo del Violino “Antonio Stradivari”, Maurizia Quaglia e Marina Volontè, rispettivamente Dirigente del Settore Cultura, Musei e City Branding e responsabile del Servizio Programmazione attività Sistema Museale del Comune di Cremona.

Sono complessivamente soddisfacenti gli indicatori relativi agli accessi al sistema museale della città composto dai Musei Civici e dal Muso del Violino, che si conferma traino attrattivo per Cremona. Un sistema sempre più integrato nella comunicazione e nell’organizzazione di eventi in modo da presentare ai visitatori una città ricca, articolata eppure unitaria, frutto di un meticoloso lavoro delle istituzioni, di cui la stessa presentazione congiunta dei dati costituisce importante tassello.

Aspetto questo sottolineato dall’Assessore Luca Burgazzi nel suo intervento che ha definito la presentazione di oggi come atto simbolico teso a suggellare quanto si sta costruendo insieme. I dati, ha proseguito l’Assessore, dimostrano un trend in crescita che va mantenuto e naturalmente migliorato e che sono la testimonianza di come le istituzioni museali cremonesi sono riconosciute a livello nazionale e non solo. Questo è dovuto ad un’attività variegata, a nuove dinamiche di lavoro all’interno del sistema museale per rispondere alle mutate esigenze di fruitori che non si limitano alla semplice visita, ma chiedono un’esperienza, come possono essere, solo per fare un esempio, i concerti con musica dal vivo.

Dal canto suo l’Assessore Barbara Manfredini ha rimarcato che alla base dei positivi risultati raggiunti nel 2019 vi è un lavoro di staff, iniziato ormai da tempo, tra cultura e turismo, con la proposta di animazioni ed eventi, collaborazioni tra pubblico e privato. Numeri significativi, se rapportati alla dimensione di Cremona, utili all’economia cittadina in tutti i suoi aspetti. Nel 2019 le richieste di Welcome Card all’Infopoint di piazza del Comune sono state 1280, in netto aumento rispetto al 2018: chi ne è in possesso può usufruire di sconti su mostre, shopping, ristoranti e servizi turistico-culturali. 53 sono stati i tour operator e gli influencer accolti in città: anche loro, attraverso i vari mezzi di comunicazione, contribuiscono a promuovere Cremona in Italia e soprattutto all’estero. Fondamentale, per l’Assessore Manfredini, è poi la rete costruita con Garda Musei, East Lombardy e Welcome Chinese che sta dando buoni risultati.

Dopo che la Dirigente del Settore Cultura, Musei e City Branding del Comune di Cremona, Maurizia Quaglia, ha rimarcato la sinergia tra istituzioni museali cittadine che ha caratterizzato il lavoro svolto in questi anni, in aderenza con il mandato politico dell’Amministrazione, la responsabile del Servizio Programmazione attività del Sistema Museale Marina Volontè ha illustrato nel dettaglio i dai riguardanti la Pinacoteca, il Museo di Storia Naturale, il Museo Archeologico e il Museo della Civiltà Contadina. A seguire, Virginia Villa ha presentato i dati riguardanti il Museo del Violino di cui è Direttrice Generale.

In allegato i dati complessivi.

 

 

Allegati Pdf:

Allegato PDF 1

Allegato PDF 2

314 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online