Venerdì, 17 settembre 2021 - ore 19.10

Rivoluzione urbana e transizione energetica: l’evoluzione del green building

Oggi si sente spesso parlare di transizione energetica, con un processo di cambiamento che punta alle energie pulite e al parallelo abbandono delle fonti non rinnovabili (la decarbonizzazione)

| Scritto da Redazione
Rivoluzione urbana e transizione energetica: l’evoluzione del green building

Ebbene, le città moderne si muovono sempre più spesso verso questa direzione, come dimostra il trend del green building, che riesce a far convivere natura e architettura. Vediamo quindi di approfondire questo argomento così importante. 

Tutto ciò che c’è da sapere sul green building 

Il green building altro non è che una pratica che mira alla costruzione di edifici che siano sostenibili, dunque in grado di convivere con la natura senza causare danni ad essa.

Lo scopo ultimo è creare delle città che siano realizzate sì a misura d’uomo, ma anche in grado di incastrarsi alla perfezione in un ambiente naturale, sia in termini di stile che di impatto eco (footprint). In Italia possiamo vantare alcuni esempi straordinari di green building, come nel caso del famosissimo bosco verticale a Milano, progettato dall’architetto Stefano Boeri. Anche a Trento e in Sicilia si trovano altri esempi di architettura verde, perfettamente integrati nel territorio e orientati alla sua salvaguardia, e molti sono i casi di successo per la green building nel mondo, come ad esempio il noto Lotus Building in Cina, insieme al The Edge ad Amsterdam.

Per permettere alle nuove costruzioni dell’edilizia sostenibile di contribuire al miglioramento dell’impatto ambientale, riducendo al minimo gli sprechi energetici, è bene puntare sull’energia eolica, elettrica o geotermica, come spiega l’approfondimento sulle energie rinnovabili di Vivienergia, che evidenzia le differenze tra queste e le fonti che non hanno la capacità di essere rigenerate. Per concludere questa sezione, è bene sottolineare che attualmente esistono diversi studi che si occupano di progettare e di realizzare case bio, con materiali ecosostenibili e con uno stile non invasivo per l’ambiente circostante. 

La casa vegetariana in Norvegia 

In Norvegia è presente un perfetto esempio di casa bio o “vegetariana”, dunque realizzata soltanto con materiali naturali e a impatto zero sull’ambiente. Si trova a Biestoa e per molti rappresenta una vera e propria sfida alla tecnologia e all’assuefazione delle persone verso le soluzioni moderne e comode.

In primo luogo, la casa è posizionata in modo tale da sfruttare al massimo il calore del sole, al punto che il soggiorno funziona come una sorta di serra in miniatura. Il tetto agisce invece come uno scambiatore di calore, permettendo così una naturale dissipazione dell’umidità degli ambienti interni.

Si tratta di un autentico capolavoro progettuale, che ogni anno attira l’attenzione di migliaia di interessati e di esperti del settore. Chiaramente questo sistema prevede un ruolo attivo da parte degli abitanti, uno stimolo per certi versi anche divertente.

266 visite
Petizioni online
Sondaggi online

Articoli della stessa categoria