Domenica, 03 marzo 2024 - ore 11.36

Strasburgo.Europarlamento, sì alla Tobin tax

| Scritto da Redazione
Strasburgo.Europarlamento, sì alla Tobin tax

Via libera alla proposta per introdurre la tassa sulle transazioni finanziare: 487 sì, 152 no e 46 astenuti. Ma sulle materie fiscali i deputati hanno solo un ruolo consultivo. A decidere sarà il Consiglio Ue. E c'è l'ostacolo Londra da superare 
L'Europarlamento ha approvato oggi (23 maggio) con 487 sì, 152 no e 46 astenuti la proposta di introdurre una tassa sulle transazioni finanziarie nell'Unione. La tobin tax, dal nome dell'economista americano che la teorizzò, potrebbe generare oltre 50 miliardi di euro in contanti per gli Stati, consentendo allo stesso tempo una migliore regolamentazione dei mercati.

Se ne parla da anni e il traguardo è ancora distante. Quello odierno è solo il secondo passaggio (dopo l'accordo della Commissione Ue del novembre scorso). E non è l'ultimo. In materia fiscale, infatti, i deputati di Strasburgo hanno solo un ruolo consultivo. La palla passa perciò al Consiglio Ue, dove peraltro l'approvazione dovrà essere unanime. Ma non sarà facile, vista la contrarietà già espressa da Regno Unito, Irlanda, Svezia, Malta e Repubblica Ceca.

Ma c'è anche un altro segnale per Bruxelles: la proposta anticrisi, appoggiata da gran parte degli eurodeputati, è stata presentata da una socialista greca, Anni Podimata. "La Ftt è parte integrante della strategia d'uscita", ha sottolineato la relatrice del provvedimento, in quanto "porterà a una più equa distribuzione del peso della crisi, senza condurre a una rilocalizzazione fuori dall'Ue perché i costi saranno più alti del pagamento della stessa Tobin tax".

Si punta dunque a una tassa ambiziosa, in modo da rendere l'evasione non conveniente, e che possa essere messa in atto anche se solo una parte degli stati membri deciderà di applicarla. Via libera quindi a un'eventuale cooperazione rafforzata, ma prendendo misure in modo che non venga danneggiato il mercato interno Ue. L'Aula di Strasburgo ha confermato i tassi proposti dalla Commissione Ue, che ha previsto un'imposizione dello 0,1% per azioni e titoli e dello 0,01% per i derivati.

Il ministro danese dell'Economia, Margrethe Vestager, spera di mettere la questione all'ordine del giorno del Consiglio Ecofin di giugno. Tuttavia, la proposta fiscale, sostenuta da Francia e Germania, si trova ad affrontare l'opposizione di paesi come il Regno Unito, Irlanda, Svezia, Malta e la Repubblica ceca. "È una decisione cruciale e nonostante i problemi politici e le differenti posizioni sul tema bisogna insistere". Così il leader del Pd, Pier Luigi Bersani, commenta a margine della riunione dei Progressisti europei in corso a Bruxelles. Soddisfatto anche il presidente dell'Udc, Rocco Buttiglione: "È un segnale positivo che viene dal Parlamento europeo". (mm)

fonte:http://www.rassegna.it/articoli/2012/05/23/87790/europarlamento-si-alla-tobin-tax

1136 visite
Petizioni online
Sondaggi online

Articoli della stessa categoria