Martedì, 07 luglio 2020 - ore 17.26

Un gruppo di avvocati di Hong Kong regala a Cremona 22.500 mascherine.

Il gruppo “LawyersHK”, composto da alcune centinaia di avvocati di Hong Kong, ha donato alla città di Cremona 22.500 mascherine da destinare al personale medico e sanitario delle residenze per anziani cremonesi.

| Scritto da Redazione
Un gruppo di avvocati di Hong Kong regala a Cremona 22.500 mascherine. Un gruppo di avvocati di Hong Kong regala a Cremona 22.500 mascherine.

Un gruppo di avvocati di Hong Kong regala a Cremona 22.500 mascherine.

Il gruppo “LawyersHK”, composto da alcune centinaia di avvocati di Hong Kong,  ha donato alla città di Cremona 22.500 mascherine da destinare al personale medico e sanitario delle residenze per anziani cremonesi.

 La donazione è stata resa possibile dall’intermediazione della Camera di Commercio e di Mark Lakirovich che negli ultimi dieci anni ha portato a Cremona centinaia di studenti, docenti e accompagnatori in occasione della Cremona Academy, di cui Lakirovich  è Direttore Artistico insieme al figlio Misha.

“Sono davvero grato al gruppo LawyersHK e al M° Mark Lakirovich – evidenzia Gian Domenico Auricchio, Presidente della Camera di Commercio di Cremona,- per aver suggerito di donare le mascherine a Cremona, dimostrando sempre di più il forte legame con la nostra città. Mi auguro che già dal prossimo anno si possano riprendere le Masterclass, un’esperienza di turismo esperienziale che lega in modo indissolubile le persone, le comunità e i luoghi.  E la donazione effettuata dal gruppo di Hong Kong lo dimostra fattivamente rinsaldandoci nella convinzione che l’investimento sul turismo musicale consente alla nostra città di tessere relazioni fondamentali lo sviluppo  e il cui valore va ben oltre il  pur  notevole ritorno economico. Ricordo infatti  che nel 2019 hanno partecipato al progetto Masterclass, promosso dalla Camera di Commercio in collaborazione con il Comune di Cremona, Regione Lombardia e numerosi altri enti, circa 3.000 persone, tra studenti, docenti e accompagnatori, provenienti da 39 nazioni di tutto mondo, realizzando 176 “rese pubbliche”, veri e propri concerti con più di 20.000 spettatori e  un indotto stimato in oltre un milione di euro”

“Il gruppo di avvocati– dichiara l’avvocato May Ng, portavoce di LawyersHK - ha raccolto fondi ed è riuscito a donare  22.500 mascherine alla provincia di Cremona, a cui un componente del nostro gruppo era legato grazie alla partecipazione della  figlia alle ultime due edizione della Cremona Academy, nell’ambito del Cremona Summer Festival. Sentivamo di dover fare qualcosa, a modo nostro, per il popolo italiano, nella speranza che i nostri amici a Cremona trovassero utile la donazione di mascherine.”

“Alla fine di marzo - ricorda Mark Lakirovich da Boston - uno dei docenti, la pianista Esther Ning Yau, mi ha contattato per una possibile donazione di mascherine all’Italia da parte del gruppo degli avvocati di Hong Kong (Esther è di Hong Kong e la sua famiglia vive lì). Ho suggerito di donare a Cremona, poiché  Cremona ha molto sofferto in questo periodo. So che Sabrina e sua figlia hanno davvero amato Cremona e sono davvero felice che questo progetto si sia realizzato.”

“Ringrazio profondamente – sostiene Gianluca Galimberti, Sindaco di Cremona –gli avvocati di Hong Kong e l'amico Mark Lakirovich, nostro amico e amico della nostra città. Le nostre Rsa sono luoghi che molto hanno sofferto e per cui molto ci siamo battuti, perché, per la loro importanza, fossero riconosciute, protette e aiutate. Voi l'avete fatto. E di questo vi siamo grati profondamente. Questi dispositivi servono a proteggere e a salvare vite. Servono ad aiutare persone fragili e ad aiutare chi le aiuta, i medici, gli infermieri, gli operatori sanitari. Tutto il mondo è unito al loro fianco. Queste donazioni dimostrano che la musica e la cultura uniscono e generano umanità. Cremona è pronta ad accogliervi ancora con le sue bellezze e la sua cultura per dirvi grazie di persona!”

"Il gesto degli amici avvocati di Hong Kong – dichiara Walter Montini, Presidente di ARSAC, l’Associazione che raggruppa le trenta residenze sociosanitarie della provincia di Cremona - giunge in un momento di particolare sofferenza per le residenze socio sanitarie della nostra provincia. Da tre mesi il personale sanitario è in prima linea come al fronte di una guerra che viene combattuta ogni giorno contro un nemico invisibile e agguerrito. Avere la certezza di avere intorno amici solidali e partecipi nel combattimento reca sollievo e accresce la speranza per un domani di serenità ed operosa tranquillità. Le trenta residenze socio sanitarie della provincia di Cremona esprimono il loro grazie più sentito per il dono ricevuto, prezioso aiuto per i medici e tutto il personale che assiste le persone anziane e fragili".

9 maggio 2020

242 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online