Lunedì, 24 febbraio 2020 - ore 00.56

Un presidio per festeggiare la firma Ucraina-UE a Milano

Accordo UE-Ucraina come primo passo per la liberalizzazione del regime dei visti

| Scritto da Redazione
Un presidio per festeggiare la firma Ucraina-UE a Milano

A Milano l'Associazione Europea Italia Ucraina Maidan ha organizzato un presidio per festeggiare la firma dell'Accordo di Associazione tra l'Unione Europea e l'Ucraina, al quale hanno partecipato più di trenta persone, mentre il Parlamentare Europeo Patrizia Toia e il Deputato Ezio Casati hanno inviato un messaggio di supporto ad organizzatori e partecipanti. Durante l'evento, a cui hanno preso parte anche il rappresentante del Consolato ucraino a Milano, il Consore Serhiy Poda, e rappresentanti della comunità georgiana di Milano, il Presidente dell'Associazione Maidan, Fabio Prevedello, e il Segretario Esecutivo dell'Associazione, Matteo Cazzulani, hanno dichiarato che la firma dell'Accordo di Associazione, che l'UE ha firmato anche con Georgia e Moldova, è una pagina della storia sia europea che ucraina. "La firma dell'Accordo di Associazione permetterà agli ucraini di trovare un lavoro in Europa -ha dichiarato il Presidente Prevedello- L'Accordo darà anche la possibilità agli imprenditori dei Paesi UE di trovare un nuovo ampissimo mercato ove collocare i propri prodotti e reperire materie prime di cui in Europa poco si dispone". "La firma dell'Accordo di Associazione rappresenta il primo passo verso la liberalizzazione del regime dei visti UE per gli ucraini -ha aggiunto il Segretario Esecutivo Cazzulani- Gli ucraini, così come i georgiani e i moldavi, hanno pieno diritto di vivere, lavorare e creare una propria vita in Europa perché essi sono parte integrante della grande famiglia europea per storia, cultura, società e tradizioni".

L’Associazione Europea Italia-Ucraina-Maidan

789 visite
Petizioni online
Sondaggi online

Articoli della stessa categoria