Martedì, 11 maggio 2021 - ore 09.10

Usare i canti delle balenottere per gli studi sismici della crosta oceanica?

Dopo ogni richiamo delle balene c’è una risposta della Terra

| Scritto da Redazione
Usare i canti delle balenottere per gli studi sismici della crosta oceanica?

Secondo lo studio “Seismic crustal imaging using fin whale songs” pubblicato su  Science da Václav Kuna e John NábÄ›lek College of Earth, Ocean, and Atmospheric Sciences dell’Oregon State University – Corvallis. «I canti delle balenottere contengono segnali che vengono riflessi e rifratti all’interno della crosta terrestre, inclusi i sedimenti e gli strati di roccia solida sottostanti. Questi segnali, registrati sui sismometri sul fondo dell’oceano, possono essere utilizzati per determinare lo spessore degli strati e altre informazioni rilevanti per la ricerca sismica»,

Nabelek ricorda che «Le persone in passato hanno utilizzato i richiami delle balene per rintracciarle e studiare il loro comportamento. Abbiamo pensato che forse possiamo studiare la Terra usando quei richiami. Quello che abbiamo scoperto è che i richiami delle balene possono servire come complemento ai tradizionali metodi di ricerca sismica passiva. Lo  studio è la prova del concetto che potrebbe fornire nuove strade nella ricerca per l’utilizzo dei dati provenienti dai richiami delle balene. Questo espande l’uso dei dati che vengono già raccolti- Dimostra che queste vocalizzazioni animali sono utili non solo per capire gli animali, ma anche per capire il loro ambiente».

Nabelek e Kuna, che all’epoca dello studio faceva un dottorato all’Oregon State e che ora è alla Geofyzikální ústav Akademie dell’Accademia delle scienze della Repubblica Ceca, stavano studiando i terremoti utilizzando una rete di 54 sismometri posizionati sul fondo dell’oceano lungo la faglia di Blanco, che nel punto suo più vicino alla costa si trova a circa 100 miglia al largo di Capo Blanco al largo dell’Oregon, quando hanno notato sui sismometri dei forti segnali che erano collegabili  alla presenza di balenottere nell’area. Nabelek sottolinea che «Dopo ogni richiamo delle balene, se guardi da vicino i dati del sismometro, c’è una risposta dalla Terra».

Il richiamo della balena rimbalza tra la superficie  e il fondo dell’oceano. Parte dell’energia dei richiami viene trasmessa attraverso il fondale marino come un’onda sismica. L’onda viaggia attraverso la crosta oceanica, dove viene riflessa e rifratta dal sedimento oceanico, dallo strato di basalto sottostante e dalla crosta gabbroica inferiore. Quando le onde vengono registrate dal sismometro, possono fornire informazioni che consentono ai ricercatori di stimare e mappare la struttura della crosta.

Utilizzando una serie di canti di balenottere registrati da tre sismometri, i ricercatori sono stati in grado di individuare la posizione della balena e di utilizzare le vibrazioni dei canti per creare immagini degli strati della crosta terrestre. Gli scienziati utilizzano le informazioni provenienti da questi strati per saperne di più sulla fisica dei terremoti nella regione, compreso il comportamento dei sedimenti e la relazione tra il loro spessore e la velocità. I terremoti scuotono il sedimento, espellendo l’acqua e accelerandone la sedimentazione.

Nabelek conclude: «L’attuale metodo tradizionale per l’imaging della crosta terrestre può essere costoso e i permessi possono essere difficili da ottenere perché il lavoro prevede il dispiegamento di air guns. L’immagine creata usando i canti delle balene è meno invasiva, sebbene nel complesso abbia una risoluzione inferiore. La ricerca futura potrebbe includere l’uso dell’apprendimento automatico per automatizzare il processo di identificazione dei canti delle balene e lo sviluppo di immagini dell’ambiente circostante. I dati dei canti delle balene sono utili ma non sostituiscono completamente i metodi standard. Questo metodo è utile per studiare la crosta oceanica terrestre dove i metodi di indagine scientifica standard non sono disponibili».

186 visite
Petizioni online
Sondaggi online

Articoli della stessa categoria