Sabato, 01 ottobre 2022 - ore 22.33

''Voci per la libertà - una canzone per Amnesty'': tutto pronto per la 25ª edizione

| Scritto da Redazione
''Voci per la libertà - una canzone per Amnesty'': tutto pronto per la 25ª edizione

È davvero ricco e composito il cartellone della 25a edizione di “Voci per la libertà”, il festival che unisce musica e diritti umani a fianco di Amnesty International. Molti i protagonisti: da Carmen Consoli (vincitrice del Premio Amnesty International Italia nella sezione Big) a ospiti di rilievo come Modena City Ramblers, Tonino Carotone e Casadilego; da alcuni degli artisti emergenti più rappresentativi delle passate edizioni del festival come Blindur, Do’Storieski, Assia Fiorillo e Adriana, agli otto semifinalisti in concorso quest’anno per il Premio Amnesty Italia nella sezione Emergenti.

Sei giornate, tra il 1° e il 24 luglio, per celebrare il quarto di secolo del festival musicale che chiama a raccolta artisti che si sono distinti per la loro sensibilità verso i diritti umani. Media partner ufficiale sarà Rai Radio1, una delle più seguite radio italiane.

Questi appuntamenti seguono il concerto tenutosi a Verona il 10 giugno nell’ambito della 37a Assemblea generale di Amnesty International Italia e le esibizioni all’interno del carcere di Rovigo il 21 giugno in occasione della giornata europea della musica, che hanno visto coinvolti artisti legati a Voci per la Libertà come Elisa Erin Bonomo, Chiara Patronella, Blindur e Michele Mud.

Nei primi due giorni del mese a Rovigo ci saranno ancora due serate dedicate alla condizione carceraria.

Venerdì 1° luglio in Piazza Annonaria alle 21 la proiezione del documentario “Caine – Voci di donne dal carcere”, con l’autrice Amalia De Simone e una delle protagoniste, la cantautrice Assia Fiorillo, vincitrice nel 2020 del premio "Il migliore per noi" a Voci per la Libertà. Sabato 2 luglio alle 21 in Piazza Vittorio Emanuele II “Il carcere in Piazza – Voci per la Libertà in tour” con il concerto di Assia Fiorillo e quello di Tonino Carotone “Unplugged Experience”, un artista internazionale da sempre vicino ai temi del carcere che si proporrà in una versione intima, ma non per questo meno energica o genuina.

L’anteprima del festival vero e proprio sarà, come da diversi anni, ad Adria, con una serata che darà spazio a giovani artisti di talento. L’appuntamento è per sabato 16 luglio alle 21 in Piazza Cavour con Adriana, vincitrice Premio Giuria Popolare a Voci per la Libertà nel 2020; Edo, originario di Adria ed ex concorrente X Factor 2021; headliner sarà Casadilego, vincitrice di X Factor 2020, polistrumentista e interprete sopraffina, una voce e un carisma che rappresentano un unicum nell’attuale panorama musicale italiano.

Il clou della 25a edizione di “Voci per la Libertà – Una canzone per Amnesty” sarà a Rosolina Mare dal 22 al 24 luglio, come da tradizione in Piazzale Europa, a pochi metri dalla spiaggia.

Si parte venerdì 22 luglio con la prima semifinale del Premio Amnesty Emergenti con CombLove (Ferrara) con “Heavy Bracelets”, Adolfo Durante & Gabriele Morini (Mantova/Roma) con “L’alieno”, Rumba de Bodas (Bologna) con “Isole” ed Eliachesuona (Bologna) con “Talpa dal muso stellato”. Ospite della serata Blindur, vincitore del Premio nel 2021, una delle realtà più premiate e riconosciute della scena alternativa dell’ultimo decennio.

Sabato 23 luglio nella seconda semifinale del concorso si affronteranno: Freakybea (Lucca) con “Sono tornata”, La Scelta (Roma) con “Ho guardato il cielo”, Le canzoni giuste (Pescara) con “Felici e contenti” e Lorenzo Lepore (Roma) con “Finalmente a casa”. Ospiti della serata i Do’Storieski, vincitori del Premio Amnesty Emergenti nel 2016 e da poco usciti con il loro sesto album, “In fuga”.

Domenica 24 luglio il gran finale con i migliori cinque artisti emergenti che si contenderanno il Premio Amnesty International Italia Emergenti e i due super ospiti Modena City Ramblers e Carmen Consoli. I primi tornano al festival dopo aver vinto nel 2005 il Premio Amnesty sezione Big con il brano “Ebano”. Carmen Consoli è invece la vincitrice del Premio Big di quest’anno (giunto alla 20a edizione) con il brano “L’uomo nero”, che parla con sarcasmo del sovranismo che porta alla violazione dei diritti umani. La cantautrice siciliana era già stata vincitrice nel 2010 con il brano “Mio zio” che raccontava di abusi sui minori.

Tutte le giornate inizieranno alle 18.30 con degli aperitivi tra musica e parole. Venerdì 22 si parte con la presentazione del volume “Storie di straordinaria fonia. Dagli studi Rca alle grandi produzioni live” di Foffo Bianchi, Francesca Gaudenzi, Duccio Pasqua (Bertoni Editore). Interverrà Duccio Pasqua (di Rai Radio 1) che dialogherà con Marcella Sullo ed Enrico Deregibus, con interventi musicali di Anna Luppi e Massimo Minotti.

Sabato 23 sarà la volta di “Note di Cronaca”, l’esordio discografico del giornalista Rai, direttore di Articolo21 e blogger de ilfattoquotidiano.it Stefano Corradino, che proporrà anche alcuni brani di questo album composto da sette canzoni ispirate a sette diverse storie di cronaca e attualità. L'autore ne parlerà con Riccardo Noury, portavoce di Amnesty International Italia.

Domenica 24 il tradizionale incontro con il vincitore del Premio Amnesty International Italia sezione Big, quest’anno Carmen Consoli, che incontrerà assieme agli organizzatori il pubblico e i giornalisti.

A condurre le tre serate saranno gli storici presentatori Savino Zaba e Carmen Formenton.

Nelle prossime settimane verranno annunciate le mostre e le installazioni che completeranno il programma. (aise) 

228 visite
Petizioni online
Sondaggi online

Articoli della stessa categoria