Venerdì, 24 gennaio 2020 - ore 05.16

Alloni (PD) scrive alla Regione per il bonus trasporti

| Scritto da Redazione
Alloni (PD) scrive alla Regione per il bonus trasporti

TRENI, ALLONI (PD) SCRIVE ALL'ASSESSORE REGIONALE PER L'EROGAZIONE DEL BONUS
OGGI ANCORA RITARDI SU DIVERSI TRENI DIRETTI A MILANO
Sulla modalità che definisce il meccanismo per ottenere il bonus straordinario per i disagi ferroviari di dicembre, sul quale già arrivano segnalazioni di disappunto da parte di alcuni utenti, il consigliere regionale del PD Agostino Alloni ha deciso questa mattina, in una giornata di pesanti disagi per i pendolari cremonesi, di prendere carta e penna e di scrivere all'assessore alla mobilità Raffaele Cattaneo.
Il treno sul quale ho viaggiato questa mattina - spiega Alloni - il n°10456 proveniente da Cremona-Crema-Treviglio per Milano, è arrivato nel capoluogo lombardo con 44 minuti di ritardo, così anche il treno 2648 partito da Mantova via Cremona per Milano, 43 minuti,e il treno 2650, 18 minuti. Ritardi chiaramente inaccettabili per chi ha impegni di lavoro e di studio.
"Durante il viaggio - aggiunge - ho potuto parlare con alcuni pendolari, che mi hanno segnalato la difficoltà a riscuotere il bonus straordinario del 10% annunciato lo scorso 22 dicembre. Criticità che riguardano la procedura per ottenerlo, che è diversa da quella in vigore per il bonus ordinario. Se solitamente lo sconto scatta automaticamente all'acquisto del nuovo abbonamento, in questo caso gli utenti sono costretti a compilare in biglietteria un modulo, allegare alla domanda l'abbonamento in originale del mese di dicembre e attendere il recapito a domicilio di un coupon del valore del 10% dell'abbonamento mensile o un assegno bancario. Una procedura macchinosa, considerando soprattutto che nella maggior parte dei casi si tratta di una cifra inferiore ai dieci euro. Non solo, privarsi dell'abbonamento in originale significa dover rinunciare alla detrazione nella dichiarazione dei redditi, il che è un ulteriore disincentivo. In quanti lo faranno davvero?"
Nella missiva inviata all'Assessore regionale Alloni chiede di semplificare la procedura, di dare la possibilità di avere lo sconto all'acquisto del prossimo abbonamento e comunque di poter allegare una copia conforme all'originale.
Conclude Alloni: "mi auguro che la Regione voglia adottare tutti i sistemi necessari per far sì che i pendolari siano messi effettivamente nelle condizioni di riscuotere il bonus e che si adoperi fin da subito, a maggior ragione alla luce dei prossimi pesanti rincari tariffari, per migliorare la puntualità e lo stato delle carrozze dei treni e dei locomotori che circolano lungo le linee della provincia di Cremona".

Milano, 4 gennaio 2011

Ufficio Stampa Partito Democratico
Consiglio regionale della Lombardia
Milano

www.pdregionelombardia.it

 


 

1265 visite
Petizioni online
Sondaggi online

Articoli della stessa categoria

Degli Angeli (M5S): ‘Boccata d’ossigeno per le infrastrutture viarie del nostro territorio. Grazie al lavoro dell’ex Ministro Toninelli’.

Degli Angeli (M5S): ‘Boccata d’ossigeno per le infrastrutture viarie del nostro territorio. Grazie al lavoro dell’ex Ministro Toninelli’.

Stanziamenti infrastrutture, diversi milioni per i ponti della provincia di Cremona. Sono in arrivo per i territori cremasco e cremonese importanti fondi per la costruzione di nuovi ponti e la manutenzione straordinaria di quelli già esistenti. Sono giorni decisivi per la firma del decreto di riparto che comprende molte notizie positive per i nostri territori.
Cremona, chiusura UTIN  Degli Angeli (M5S Lombardia): ‘Vergognoso: il centrodestra smantella la sanità locale’. Sabato M5S al presidio.

Cremona, chiusura UTIN Degli Angeli (M5S Lombardia): ‘Vergognoso: il centrodestra smantella la sanità locale’. Sabato M5S al presidio.

Siamo molto preoccupati per il futuro dei servizi sanitari a Cremona e Provincia: Lega, Forza Italia e Fratelli d’Italia stanno smantellando la sanità locale. L’Ospedale Oglio Po e la chiusura dei reparti è stato solo l’antipasto, ora è il turno dell’Unità terapia intensiva neonatale, e da quello che si legge dalla stampa potrebbero esserci presto problemi con ostetricia e genetica.