Domenica, 17 ottobre 2021 - ore 07.22

Alzheimer Caffè CR Dopo Loriana Poli resta un mondo migliore | E. Azzoni

E alla fine, mi chiedo, cosa resta? Resta un mondo migliore!

| Scritto da Redazione
Alzheimer Caffè CR Dopo Loriana Poli resta un mondo migliore | E. Azzoni

Alzheimer Caffè Cremona  Dopo scomparsa Loriana Poli resta un mondo migliore | Elisabetta Azzoni

Egregio direttore, gli incontri all’Alzheimer Caffè vanno allontanandosi sempre più, ed ora, la scomparsa della presidente Loriana Poli, nonché fondatrice e anima del Centro, sancisce anche la fine di un’epoca. Loriana, che aveva fatto dei «suoi» malati la sua famiglia, lei, che per loro spendeva tutto il suo tempo e le sue energie, ora ha lasciato il Pianeta.

E alla fine, mi chiedo, cosa resta? Resta un mondo migliore! E penso alle tante persone affette da demenza che all’Alzheimer Caffè fondato da Loriana avevano trovato la propria stella polare! Lì avevano riscoperto il motivo per cui vivere il proprio tempo che diventava attesa del pulmino e degli impegni collegiali!

Sì perché all’Alzheimer Caffè si ritrovava la tanto amata vita di relazione. Un lusso smarrito nel corso degli anni e dimenticato assieme a tutto il resto … Al Centro Loriana era sostenuta da una meravigliosa rete di volontarie e volontari, che accoglievano ogni malato con una simpatia e un affetto difficili da dimenticare!

E poi numerosi erano gli operatori specializzati (musicoterapia, danzamovimentoterapia, arteterapia, yoga e campane tibetane) che con le loro attività stimolavano e rallegravano l’intero gruppo! Ma l’aspetto più bello del Centro era il suo sapore.

L’Alzheimer Caffè sentiva di famiglia. Loriana aveva creato una grande e bella famiglia. Aveva avvicinato persone fra loro molto diverse ma accomunate dalle medesime difficoltà ed aveva offerto loro una mano affinché il tratto di strada percorso insieme fosse più piacevole per tutti.

Ci è riuscita. Ed ha reso il mondo un posto migliore! Poi, improvvisamente, ha lasciato il Pianeta Terra e al proposito mi vien da pensare alle parole di Chiara Corbella che scriveva: «L’amore ti consuma, ma è bello morire consumati, proprio come una candela che si spegne solo quando ha raggiunto il suo scopo». Loriana aveva raggiunto il suo scopo.

Aveva donato tutto e alla fine, quando anche le forze stavano per lasciarla, continuava ad inseguire i suoi progetti che avevano sempre una sola direzione: alleviare la sofferenza degli altri. Così, nel cuore di chi l’ha incontrata e apprezzata rimane viva la gratitudine per l’amore e l’esempio donati.

Elisabetta Azzoni Cremona

2 settembre 2021

229 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online