Lunedì, 16 dicembre 2019 - ore 15.05

Assemblea PD a Roma Renzi Propone il Mattarelum ed il Congresso a scadenza naturale di ottobre

Il Pd deve ripartire dai contenuti dopo la sconfitta al referendum: Matteo Renzi analizza la vittoria del No, non indica una data per la prossima campagna elettorale, esclude di portare subito il Pd al congresso e chiede alle forze politiche di lavorare assieme sulla nuova legge elettorale proponendo il Mattarellum rallentando sulla data del voto.

| Scritto da Redazione
Assemblea PD a Roma Renzi Propone il Mattarelum ed il Congresso a scadenza naturale  di ottobre Assemblea PD a Roma Renzi Propone il Mattarelum ed il Congresso a scadenza naturale  di ottobre

In merito al congresso, ha annunciato che sarà fatto nei tempi senza accelerare. “Io pensavo che fosse la scelta migliore per il Pd. La prima regola del nuovo corso deve essere quella di ascoltare di più. Ho accettato i consigli di chi mi ha detto di non fare del congresso il luogo dello scontro del partito sulla pelle del Paese e non piegare alle esigenze che sentivo le regole, non piegarle a nostro vantaggio. Siamo nella fase zen e ho accettato le regole dello statuto. Faremo il congresso nei tempi, non come resa dei conti”. Quindi un pensiero per il sindaco di Milano Beppe Sala che si è autosospeso: “Comprendiamo l’amarezza di Beppe Sala, ma abbiamo bisogno che si rimetta a fare ciò che i cittadini di Milano gli hanno chiesto di fare”.

Sulle elezioni anticipate ha invece rallentato: “Stiamo andando al voto, ma non sappiamo quando e non è importante nemmeno sapere la questione. In questo momento chi ha paura di votare sono gli altri. Perché per loro va benissimo agitare la bandierina del 59% ma se li metti in una competizione elettorale come partito non possono più lamentarsi, devono iniziare a dire cosa pensano. Dicono che si deve andare a votare ma ne hanno una paura matta”.

Il segretario dem ha quindi ammesso: “Confesso che ho avuto paura di mollare. Ma non possiamo lasciare che gli altri prendano il Paese. Nessuno può dire a se stesso: scendo qui perché mi sono stancato. Ti puoi dimettere da premier, ma non da cittadino. Da babbo. Mentre giovedì Paolo era in Europa, io sono andato al ricevimento degli insegnanti di mio figlio’.

----

Commento. Insomma un Renzi che fa alcune autocritiche e che mantiene la carica di segretario del PD fino alla scadenza naturale del Congresso ( ottobre 2017), che offre il ‘Mattarelum’ come legge elettorale, che riconferma che si candiderà come premier e che ‘ sarebbe felice di sfidare Berlusconi’ ( che aspetta la sentenza dell’ alta corta europea per rimettersi in corsa).Insomma un Renzi che rallenta  sia sul piano interno ( congresso) che sulle elezioni politiche anticipate. In mezzo c’è Gentiloni che traghetterà la fase e la minoranza del PD che con Speranza ha già deciso  di essere il candidato anti-Renzi.

Come valutare  questo discorso? Sicuramente un Renzi che si prende il tempo necessario per ‘riprendere in mano il PD’ e lanciarsi sicuro nelle primarie per la candidatura a Premier. Vedremo gli sviluppi.

Red/welcr/gcst

861 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online