Venerdì, 24 gennaio 2020 - ore 12.17

Borgotrebbia: eclissi di fiume al festival fluviale 'Il Po ricorda'

Venerdì 27 torna "Il Po ricorda" con una serie di iniziative che intratterranno grandi e piccini dal pomeriggio a notte fonda.

| Scritto da Redazione
 Borgotrebbia: eclissi di fiume al festival fluviale 'Il Po ricorda'

Sede privilegiata dell'evento sarà nuovamente il museo di recente creazione ospitato nel Centro visite del Parco Fluviale del Trebbia, a Borgotrebbia, di fianco alla chiesa di Camposanto Vecchio, e consentirà ai partecipanti anche di esplorare l’interessante Parco fluviale, culminando in una ‘piedalata licantropa’ verso il punto di confluenza del Trebbia nel Po.

 

Gli organizzatori dell’Associazione culturale Arti e Pensieri invitano dunque tutti gli interessati venerdì 27 luglio a partire dalle ore 17:30 presso Centro visite del Parco fluviale del Trebbia (Strada dell'Aguzzafame 75, Borgotrebbia.)

 

Ecco il programma:

Ore 17.30, nella sala al primo piano del Centro Visite, inaugurazione della mostra a ingresso libero DI LA’ DAL FIUME E TRA GLI ALBERI. Sguardi sul paesaggio del Po, con foto di Andrea Pasquali e Daniele Zucca, a cura di Raimondo Sassi.

Andrea Pasquali racconta il suo incontro con il Po mentre lo risale a bordo di un aereo: le foto scattate in volo travalicano lo scopo di documentazione del paesaggio fluviale connesso al genere specifico della ripresa fotografica con prospettiva aerea, trasformandosi in una descrizione quasi onirica e fortemente emotiva di un luogo della memoria, distante e irraggiungibile, eppure presente e reale, avventuroso e magnifico come i mari tropicali.

L’occhio di Daniele Zucca guarda in modo completamente diverso lo stesso paesaggio: osserva i particolari, coglie le superfici nella loro consistenza materica, misura esattamente il peso delle cose, la densità dello spazio con i suoi vuoti e pieni, in una dimensione apparentemente immobile che evoca l’infinito insito nel momento presente e allo stesso tempo suggerisce l’idea di un mondo lontano, quasi lunare.

 

Alle 18.00, nella zona giochi della Chiesa di Camposanto Vecchio, gli esperti in didattica di Arti e Pensieri proporranno un laboratorio fotografico gratuito, rivolto ai bambini ma aperto anche agli adulti più creativi.

 

Alle 19.00, nella zona del pergolato del museo, Aspettando l’eclissi con il Dj La nOche (Gabriele Finotti dei Misfatto).

 

Alla stessa ora apriranno gli stand gastronomici con proposte adatte anche ai vegetariani.

 

Alle 21.30 spazio ai concerti live con il travolgente duo dei BRAU seguito, alle 22:30, dai DELATES in versione duo acustico rock.

 

Alle 23:30 sorpresa musicale lunare

 

Alle 23.45, in compagnia degli amici dell’associazione Velo Lento, partirà l’attesissima PiEDALATA LICANTROPA per fare un bagno di luna rossa fino a foce Trebbia (è possibile partecipare a piedi o in bicicletta e si consiglia di portare una torcia!).

 

Alle 24.00 Osservazione del cielo con telescopio dal suggestivo saliceto bianco, tra i più significativi dell’area del Parco regionale, e serenata rock alla luna.

 

La manifestazione IL PO RICORDA, giunta alla sua sesta edizione e segnalata come caso virtuoso dal bando europeo PERFECT, si propone di ricucire il Po allo spazio urbano e ai suoi luoghi significanti, per invertire la tendenza negativa nel rapporto con il fiume provocata da errate scelte urbanistiche e di sviluppo, e rilanciare le capacità attrattive in chiave turistica dell’asta fluviale.

Allo scopo di promuovere la riscoperta del paesaggio fluviale, la manifestazione collega tra loro in un racconto unitario i beni storici e paesaggistici della città e del suo fiume, attuando iniziative capaci di renderne comprensibile l’intrinseca qualità culturale, non solo tutelando il suo ambiente naturale, ma anche evidenziando la varietà e la ricchezza della sua stratificazione storica.

 

IL PO RICORDA si svolge in collaborazione con il Comune di Piacenza (Politiche Culturali e Promozione Turistica; Eventi e Valorizzazione del Grande Fiume) e l’Ente di gestione per i parchi e la biodiversità Emilia occidentale, con il sostegno della Fondazione di Piacenza e Vigevano e con il patrocinio del Via Francigena Collective Project 2018. Fondamentale la collaborazione, per questa iniziativa del 27 luglio, con l’etichetta Orzorock Music, con Velo Lento, con Typto di Massimiliano Bertuzzi e con Tano Gregori. Si ringrazia anche don Pietro Cesena, parroco di Borgotrebbia, per la disponibilità.

398 visite
Petizioni online
Sondaggi online

Articoli della stessa categoria

Piacenza  Il Gutturnio è entrato a far parte del vocabolario della lingua italiana  ‘Zingarelli ‘ Editore

Piacenza Il Gutturnio è entrato a far parte del vocabolario della lingua italiana ‘Zingarelli ‘ Editore

“L'investimento sulla cultura enogastronomica della città sta già generando importanti ricadute economiche ma anche una crescente sensibilità culturale verso le nostre eccellenze”: è così che l'assessore alla Cultura e al Turismo Jonathan Papamarenghi parla riferendosi a una piacevole novità che vede ancor più rappresentate l'eccellenze piacentine sull'autorevolissimo vocabolario Zingarelli.
Piacenza Cori sotto l’albero, Babbo Running e caccia al tesoro, di tutto un po’ nel fine settimana di piazza Cavalli e dintorni

Piacenza Cori sotto l’albero, Babbo Running e caccia al tesoro, di tutto un po’ nel fine settimana di piazza Cavalli e dintorni

L’ormai tradizionale appuntamento del fine settimana con i “cori sotto l’albero” sarà aperto, nella mattinata di sabato 21 dicembre alle 19, dalla passeggiata musicale dell’Orchestra del Conservatorio Nicolini, che partirà alle 10.10 da piazza Sant’Antonino per poi proseguire, con una sosta nei pressi dell’albero di Natale in piazza Cavalli, sino ai negozi sotto i portici del Terzo Lotto e da lì percorrere via XX Settembre.