Mercoledì, 15 agosto 2018 - ore 23.12

Cesana 1-Cremonese 0 Un pareggio ci stava. Così mi girano le ‘glorie’ di Giorgio Barbieri

Il pareggio a Cesena poteva anche andare bene. La sconfitta contro la squadra di Castori invece mi fa girare le 'glorie', come diciamo noi cremonesi. E non ci sto alla frase comune che 'tanto non ci interessava nulla'. Si può giocare molli, senza motivazioni, con la testa ormai alle vacanze.

| Scritto da Redazione
Cesana 1-Cremonese 0 Un pareggio ci stava. Così mi girano le ‘glorie’ di Giorgio Barbieri

Cesana 1-Cremonese 0 Un pareggio ci stava. Così mi girano le ‘glorie’ di Giorgio Barbieri

Il pareggio a Cesena poteva anche andare bene. La sconfitta contro la squadra di Castori invece mi fa girare le 'glorie', come diciamo noi cremonesi. E non ci sto alla frase comune che 'tanto non ci interessava nulla'. Si può giocare molli, senza motivazioni, con la testa ormai alle vacanze.

 Ma una volta che si va sotto (su autorete) corre l'obbligo di mettere a ferro e fuoco l'area avversaria per raggiungere un pareggio che avrebbe accontentato entrambe le squadre. Invece la Cemonese ha continuato a giocare come sullo 0-0, in orizzontale e senza mai mettere un pallone nell'area avversaria. Così alla fine ci troviamo anche il Cesena davanti in classifica. Non conterà nulla, ma la passione di un tifoso non può finire con la salvezza raggiunta matematicamente. Sugli spalti c'erano quasi 500 tifosi che sono partiti presto in una giornata lavorativa (qualcuno ha preso anche un giorno di ferie) e che hanno speso soldi per raggiungere Cesena. Ripeto, non mi aspettavo una vittoria. Ma almeno il pareggio sì. Non mi sono scandalizzato di fronte alla melina del primo tempo e di buona parte del secondo ma mi ha fatto arrabbiare la poca cattiveria nel finale. Spero che anche Mandorlini sia della stessa idea. Ha messo in campo la formazione migliore a disposizione, scoprendo Cinelli bravo a fare il terzino destro. Ma sono mancate le motivazioni. E comunque, visto che nel calcio si prendono e si danno, il prossimo anno ci ricorderemo di un Cesena che negli ultimi minuti ha fatto puro ostruzionismo quando non ce n'era bisogno.

Complimenti al Parma, che ha fatto il triplo salto in alto anche grazie ad un Frosinone che si è suicidato. Se ne vanno Ternana, Pro Vercelli e Novara. Se la vedranno in una doppia sfida Ascoli e Entella, una delle due retrocederà.

Adesso già da lunedì la Cremonese deve cominciare a muoversi. La prima mossa sarà quella di trovare (o annunciare) i responsabili tecnici che dovranno dare vita al calcio mercato. Si deve fare presto, la stagione è appena finita ma quella nuova è già cominciata.

264 visite

Articoli correlati