Giovedì, 21 giugno 2018 - ore 14.35

Confservizi Cispel Lombardia, l’A.D. di Padania Acque Lanfranchi nominato coordinatore commissione acqua

Alla presenza del presidente di Regione Lombardia Attilio Fontana, si sono tenute alcune settimane fa, le elezioni del Direttivo che guiderà Confservizi Lombardia per il prossimo quadriennio

| Scritto da Redazione
Confservizi Cispel Lombardia, l’A.D. di Padania Acque Lanfranchi nominato coordinatore commissione acqua

Confservizi Cispel Lombardia, l’A.D. di Padania Acque Lanfranchi nominato coordinatore commissione acqua

Alla presenza del presidente di Regione Lombardia Attilio Fontana, si sono tenute alcune settimane fa, le elezioni del Direttivo che guiderà Confservizi Lombardia per il prossimo quadriennio

La qualità, l’efficienza tecnica ed economico-finanziaria di gestione del Servizio Idrico Integrato sul territorio regionale da parte di Padania Acque e delle altre società in house dell’idrico del gruppo Water Alliance sono state ufficialmente riconosciute da Confservizi CISPEL Lombardia, l’associazione delle imprese dei servizi pubblici lombardi.

Nel corso dell’Assemblea, che si è svolta nella giornata di mercoledì 16 maggio presso il Museo della Scienza e della tecnica L. Da Vinci di Milano, l’A.D. di Padania Acque Alessandro Lanfranchi è stato nominato coordinatore della commissione del settore idrico a cui partecipano tutte le principali aziende del lombarde; il suo compito sarà quello di guidare il gruppo di lavoro di Confservizi Lombardia verso le sfide che riguardano la risorsa acqua, puntando all’eccellenza.

“Un incarico che mi rende orgoglioso, sia personalmente che per ciò che rappresento. Padania Acque in questi anni si è messa in evidenza esprimendo in modo significato i propri valori; competenze tecniche, consistenza patrimoniale e ottima capacità di pensare e realizzare obiettivi importanti. Metterò a disposizione del gruppo di lavoro, in Confservizi Lombardia, tutta l’esperienza maturata in questi anni e sono convinto, conoscendo bene le eccellenze lombarde del servizio idrico, che potremo ben operare per la crescita e lo sviluppo ulteriore del settore, sempre al servizio dei territori e dei cittadini lombardi.”     

Durante i lavori assembleari Alessandro Russo, presidente di Gruppo CAP, vicepresidente di “APE Aqua Publica Europea”, l'associazione internazionale con sede a Bruxelles che raccoglie le aziende idriche europee per promuovere e tutelare i modelli efficienti nella gestione pubblica dell’acqua, è stato nominato presidente di Confservizi Lombardia per i prossimi 4 anni, subentrando a Giovanni Maria Bordoni.

L’Assemblea è stata preceduta dal convegno “Utility e stakeholder a confronto: quali sfide per i servizi pubblici del futuro”, in occasione del quale è stato sottolineato il valore e il significato del sistema delle aziende lombarde del settore acqua, gas e rifiuti nel Nord Ovest dell’Italia.

I servizi pubblici locali contano 42mila occupati in 550 società di cui oltre 300 a partecipazione diretta dei comuni, con un fatturato di 17 miliardi di euro e con investimenti per 1,6 miliardi di euro sul territorio lombardo.

Il Governatore di Regione Lombardia Attilio Fontana ha ricordato che “il processo di aggregazione, riorganizzazione e ammodernamento del servizio idrico integrato ha consentito di superare il carattere di estrema frammentarietà della gestione, ha consentito più capacità finanziaria, innovazione tecnologica e gestionale e nuove economie. Lo step successivo è dunque quello di puntare alla piena maturità di tale processo”. Secondo Fontana “fornire servizi di qualità creando lavoro e sviluppo locale, senza generare a tutti i costi utili economici, devono essere gli obiettivi delle Utility”.

“Obiettivi che - come dichiarato il Presidente Claudio Bodini - sono prioritari per Padania Acque, azienda interamente pubblica della provincia di Cremona. La nostra società non ripartisce utili, ma investe per migliorare costantemente e rendere sempre più efficiente il servizio erogato. Ricordiamo che fino al 2043, termine della durata di affidamento del servizio, Padania Acque destinerà 400 milioni di euro per tutto il comparto idrico, con un programma di interventi che interesseranno Acquedotto, Fognatura e Depurazione nell’ottica della industrializzazione ed innovazione”.

 

125 visite

Articoli correlati