Venerdì, 24 gennaio 2020 - ore 05.52

Cremona-Treviglio, ferrovia: emendamenti di Bordo al vaglio in Commissione Bilancio

Il parlamentare di Sinistra Italiana: «I nostri pendolari vivono una situazione da tempo inaccettabile»

| Scritto da Redazione
Cremona-Treviglio, ferrovia: emendamenti di Bordo al vaglio in Commissione Bilancio

Due emendamenti relativi alla linea ferroviaria Milano-Treviglio-Crema-Cremona, presentati nei giorni scorsi a prima firma di Franco Bordo, Deputato di Sinistra Italiana, hanno ricevuto oggi il vaglio di ammissibilità: ciò significa che nei prossimi giorni saranno effettivamente votati dalla Commissione Bilancio. Nel primo emendamento si propone di prevedere uno stanziamento di 50 milioni di euro per importanti interventi nel triennio 2017-2019; in subordine, nel secondo emendamento la cifra riportata è di 10 milioni – così composti: 5 milioni di euro per l’anno 2017, 3 milioni di euro il 2018 e 2 milioni per il 2019 – per il potenziamento infrastrutturale e l’implementazione del parco treni della linea ferroviaria Milano-Treviglio-Crema-Cremona.

«I nostri pendolari vivono una situazione da tempo inaccettabile», spiega Bordo. «Le cifre indicate nel primo emendamento sono quelle adeguate a interventi strutturali e necessari, non più rinviabili e da porre in essere immediatamente, a partire dall’imminente anno nuovo. Solo in seconda istanza è pensabile un parco di interventi ridimensionato al budget indicato nel secondo emendamento», aggiunge il parlamentare. «Il mio compito in prima persona, e il nostro dovere collettivo come Sinistra Italiana, sarà quello di tenere monitorata la situazione affinché gli emendamenti vengano effettivamente approvati dalla Commissione Bilancio e perché arrivino al più presto risposte concrete alle giuste esigenze dei nostri pendolari. Le ricadute negative del quadro attuale si fanno sentire, come sempre, sulla testa e sulle spalle dei cittadini e di chi lavora», conclude Franco Bordo.

592 visite
Petizioni online
Sondaggi online

Articoli della stessa categoria

IL MINISTRO BELLANOVA INCONTRA LA RELATRICE ONU PER IL DIRITTO AL CIBO HILAL HELVER

IL MINISTRO BELLANOVA INCONTRA LA RELATRICE ONU PER IL DIRITTO AL CIBO HILAL HELVER

La lotta agli sprechi alimentari, la legge contro il caporalato in agricoltura, l'eccellenza del sistema italiano di controllo, repressione e tutela a protezione della salute dei consumatori e contro le pratiche sleali e la contraffazione, l'impegno per un'agricoltura sostenibile sotto il profilo sociale, ambientale, economico, capace di attrarre nuove generazioni e donne, di tutelare il reddito degli agricoltori, di connotarsi sempre più nel senso dell'innovazione e della ricerca per la sostenibilità.
Democrazia, diritti e nuova legge elettorale per la Calabria: le richieste del CDC.

Democrazia, diritti e nuova legge elettorale per la Calabria: le richieste del CDC.

Il Coordinamento per la Democrazia Costituzionale (CDC) di Cosenza e provincia, chiede ai 4 candidati aspiranti Presidente della Regione Calabria, in vista delle imminenti elezioni del 26 gennaio 2020, che assumano impegno diretto e personale a garantire nel loro mandato politico un corretto esercizio della Democrazia e della Trasparenza a difesa della moralità pubblica e della Costituzione italiana che è stata approvata nel 1947 e vincola tutti i poteri pubblici, anche quelli regionali.