Domenica, 18 novembre 2018 - ore 11.22

#DemolireXRicostruire, una basilica fantasma dove oggi sorge un festival

A Cremona Mosaico Festival, seconda edizione il 22 settembre, chiede a artisti di ispirarsi alla basilica presente nella piazza fino al 1870.

| Scritto da Redazione
#DemolireXRicostruire, una basilica fantasma dove oggi sorge un festival #DemolireXRicostruire, una basilica fantasma dove oggi sorge un festival

All’interno della seconda edizione di Mosaico Festival l’associazione culturale Trepunti in collaborazione con il coordinamento CR.AS.I. lancia #DemolireXRicostruire, un concorso che permetterà agli artisti che operano sul territorio cremonese (e non solo) di esporre e far conoscere la propria ricerca artistica. Una ennesima tessera di un festival complesso e modulare che in questo caso si spinge verso il territorio fino ad ora inesplorato della ricerca artistica.



Il concorso tiene presente del luogo che ospita il festival: i giardini di Piazza Roma, luogo che fino al 1870 ospitava la Basilica di San Domenico distrutta poi per motivi ancora sconosciuti. Questo spunto è il tema centrale del concorso. Una basilica fantasma è così il simbolo di una ricerca basata sul concetto di “Demolire per costruire”. Il concorso è gratuito e aperto a tutti senza limiti di età, ed è possibile iscriversi entro entro il 1° settembre 2018.

Le opere selezionate saranno esposte il 22 settembre all’interno di Mosaico Festival e i quattro vincitori (tre scelti da una giuria e uno dal voto popolare) avranno la possibilità di esporre e presentare le proprie opere e la propria ricerca artistica in un contesto ufficiale. Le tecniche e il tipo di opera ammesse sono molteplici e hanno come unico vincolo la possibilità di essere esposte o performate nei giardini di Piazza Roma durante il festival.

 

La ricerca artistica è solo l’ennesimo tassello di un festival musicale che ama contaminarsi e contaminare i partecipanti andando a collegare mondi differenti. Dopo la musica fra i principali “tasselli” troviamo sicuramente la gastronomia: riconfermata la collaborazione con la Chocolat Cafè, che in questa seconda edizione amplierà la sua proposta creando un vero e proprio Bistrot con proposte elaborate e pensate ad hoc per l’occasione. Quest’area sarà poi arricchita da un altro elemento presente lo scorso anno, i Salottini d’autore, sedute e installazioni prodotte da artigiani locali per rendere ancora interessante e accogliente l’area food del festival.



La prima edizione di Mosaico Festival è stata organizzata da CR.AS.I., abbreviazione di “Cremona Associazioni Indipendenti”, un coordinamento informale di associazioni culturali cremonesi che ha unito le forze per creare coralmente un nuovo festival. CR.AS.I. è attualmente dall'Associazione degli Studenti di Musicologi, Winter Beach, il Circolo Arcipelago, Gli Amici di Robi / Tanta Robba Crew e THC Events & Booking a cui si è unita recentemente la giovanissima associazione culturale Trepunti, focalizzata sulla divulgazione e la comprensione dell’arte contemporanea.



Il coordinamento organizzatore CR.AS.I., come lo scorso anno, oltre a portare in piazza le associazioni al suo interno, darà spazio ad altre nella “Vetrina di CR.AS.I.”, a testimonianza della volontà di portare ancora di più alla luce il lavoro e le proposte delle giovani realtà cremonesi. Sarà ospitata inoltre la webradio lodignana Radio Bang Bang, come lo scorso anno ad essa sarà affidata la diretta streaming dell’evento e le interviste agli artisti. Mosaico Festival è possibile grazie al patrocinio del comune di Cremona, al suo sostegno all'interno del bando Cultura Partecipata, al finanziamento dell’Università di Pavia per la promozione delle attività culturali e ricreative degli studenti.

 

Allegati Pdf:

Allegato PDF 1

Allegato PDF 2

400 visite

Articoli della stessa categoria

Conversazione su Bucci - Fondazione Città di Cremona il 15 novembre ore 17

Conversazione su Bucci - Fondazione Città di Cremona il 15 novembre ore 17

La figura di Anselmo Bucci (Fossombrone, 1887 - Monza, 1955) sarà al centro della conversazione che il critico d'arte Tiziana Cordani, conservatore dei beni artistici della Fondazione Città di Cremona, terrà giovedi 15 novembre alle 17 presso la sede di piazza Giovanni XXIII, dove è in corso la mostra realizzata con le riproduzioni dei disegni e degli scritti che l'artista realizzò durante le tre edizioni del Premio Cremona, di cui era membro di giuria.