Giovedì, 19 maggio 2022 - ore 17.36

Firmato accordo per nuovo HOSP a Cremona| Gianluca Galimberti molto soddisfatto

Il nuovo ospedale? “Tanto non si farà mai…” “Non serve un nuovo contenitore senza il contenuto” “Ok in città, ma nel territorio?”

| Scritto da Redazione
Firmato accordo per nuovo HOSP a Cremona| Gianluca Galimberti molto soddisfatto Firmato accordo per nuovo HOSP a Cremona| Gianluca Galimberti molto soddisfatto Firmato accordo per nuovo HOSP a Cremona| Gianluca Galimberti molto soddisfatto

Firmato accordo per nuovo HOSP a Cremona| Gianluca Galimberti molto soddisfatto

 Il nuovo ospedale?  “Tanto non si farà mai…” “Non serve un nuovo contenitore senza il contenuto” “Ok in città, ma la situazione socio-sanitaria del resto del territorio?”

 L’attuale struttura dell’ospedale di Cremona è vecchia e inadeguata. È emerso da un’analisi recente della Asst oltre che dall’esperienza quotidiana di pazienti e professionisti, durante la pandemia e oltre. Serve un nuovo edificio innovativo e sostenibile. Aggiustare quello attuale costerebbe di più e non riuscirebbe comunque ad avere certe caratteristiche strutturali e ambientali. La nuova struttura sarà costruita nell’attuale area ospedaliera con un investimento di 330 milioni di Regione provenienti dal Piano nazionale di ripresa e resilienza. Quella vecchia verrà abbattuta.

Certo, non sarà solo una struttura. Il nuovo ospedale deve essere il “pretesto” per ripensare ai servizi sanitari e socio-sanitari in città e nel territorio, a partire dalla nuova casa di comunità che sorgerà all’ex Inam in viale Trento Trieste e che si affiancherà a quella in via San Sebastiano. Insisteremo perché siano punti di accesso alle diverse prestazioni sanitarie multispecialistiche per i pazienti non critici e punti di riferimento per i malati cronici. Deve essere concretamente un ponte tra i cittadini e gli ospedali, una casa della medicina territoriale che è così preziosa. Dentro una interazione con medici e infermieri e un legame tra il sociale e il sanitario. Un punto fondamentale è e sarà il personale, la formazione, e anche per questo il rapporto con l’Universita è cruciale.

Il nuovo ospedale è un’occasione importante per ripensare non solo una struttura, ma un sistema, e per questo dovrà essere integrato e sinergico con le altre strutture sanitarie. C’è tanto lavoro da fare.

Oggi abbiamo firmato il primo atto ufficiale con Regione, Provincia, Asst e Ats. Nei prossimi giorni partirà un tavolo di lavoro per coinvolgere anche altri attori del territorio e della città in questo progetto. Il percorso è lungo (l'obiettivo è il 2026), ma non infinito. E soprattutto irripetibile e necessario. Lavoriamo insieme per la salute, per i servizi, per le persone!

 Regione Lombardia

ASST di Cremona

ATS della Val Padana

#cremona #ospedalecremona

 Fonte: pagina FB di Gianluca Galimberti

 

419 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online