Giovedì, 27 gennaio 2022 - ore 17.44

Fisac-Cgil. Fusione fra le banche popolari di Cremona,Crema e Lodi?

| Scritto da Redazione
Fisac-Cgil. Fusione fra le banche popolari di Cremona,Crema e Lodi?

LE LINEE GUIDA DEL PIANO INDUSTRIALE DEL BANCO POPOLARE
Il Consigliere Delegato Pier Francesco Saviotti il 25 marzo u.s. ha presentato a Verona i risultati
del Gruppo Banco Popolare al 31 dicembre 2010. Nel documento pubblicato vengono finalmente
ufficializzate - nero su bianco - le linee guida del Piano Industriale 2011-2013, che verrà presentato
al mercato entro la fine di giugno 2011. In un’ottica di semplificazione e focus sul core business
bancario, vengono indicati i seguenti interventi:
Struttura del Gruppo Miglioramento dell’efficienza operativa con produzione di sinergie attraverso
la fusione di Efibanca e l’accorpamento di ulteriori due realtà bancarie minori attualmente
presenti nel Gruppo. La struttura a regime sarà perciò composta da 5 Banche di Territorio e Banca
Aletti.
Funzioni centrali Ribilanciamento delle strutture commerciali e di staff tra la Capogruppo e le
banche di territorio.
Rete distributiva Ottimizzazione della filiera con interventi sulle filiali sottoperformanti;
eliminazione delle residue sovrapposizioni tra le filiali delle varie banche del territorio con la
chiusura di circa 100 sportelli. Accorpamento di filiali di piccole dimensioni in filiali più grandi.
Piccole imprese Aumento della base di clienti attraverso l’ampliamento del numero di filiali
contraddistinte dalla presenza di gestori Piccole Imprese; ottimizzazione del dimensionamento
medio dei portafoglio di clientela per gestore; innalzamento da €2,5mln a €5mln della soglia di
fatturato che contraddistingue le Piccole Imprese gestite dalle filiali.
Medie e grandi imprese Gestione in Holding delle grandi imprese e accentramento presso
un’unica banca di territorio della gestione del singolo cliente.
Famiglie Aumento della base di clienti attraverso l’ampliamento della presenza di gestori dedicati;
rafforzamento del canale on-line con incremento della gamma dei servizi offerti.
Clienti Private Banking Trasferimento a Banca Aletti della gestione dei clienti con patrimonio
superiore ai €2mln; rafforzamento delle sinergie commerciali tra Banca Aletti, gestori retail e
corporate.
Prendono quindi corpo le voci, le indiscrezioni e le mezze verità circolate negli ultimi mesi relative
alla fusione per incorporazione della Banca Popolare di Crema e della Banca Popolare di
Cremona nella Banca Popolare di Lodi e quelle relative alla revisione della rete commerciale
del Gruppo. In occasione di interventi di tale portata, si possono facilmente prevedere significative
ricadute su Lavoratori e Lavoratrici. Stiamo attentamente seguendo l'evolversi della situazione e in
attesa dei confronti previsti dal CCNL a fronte di processi di riorganizzazione, stiamo tracciando un
quadro preciso delle strutture aziendali. Abbiamo pertanto iniziato una accurata operazione di
monitoraggio di tutte le unità operative per verificare la loro effettiva composizione e per
raccogliere le eventuali problematiche personali ed ambientali. La FISAC-CGIL sarà come sempre
in prima linea a fianco delle Lavoratrici e dei Lavoratori per affrontare i nuovi scenari che si stanno
delineando.
Cremona, 30 marzo 2011
La Segreteria Provinciale FISAC-CGIL di Cremona

FISAC CGIL Comprensorio di Cremona – Via Mantova 25 – 26100 Cremona – Telefono: 0372.448656
Fax: 0372.452984 – Website: www.fisaccremona.org – E-mail: fisaccremona@cgil.lombardia.it
FEDERAZIONE ITALIANA SINDACALE ASSICURAZIONI CREDITO
SEGRETERIA CREMONA CGIL

2096 visite
Petizioni online
Sondaggi online

Articoli della stessa categoria