Venerdì, 01 marzo 2024 - ore 15.55

Gli Stati Generali Donne e l’Alleanza hanno una casa per le donne | Isa Maggi

Una casa concreta, tangibile, accogliente, dove si fa cultura!

| Scritto da Redazione
Gli Stati Generali Donne e l’Alleanza  hanno una casa per le donne | Isa Maggi

Ora gli Stati Generali delle Donne e l’Alleanza delle Donna hanno una casa per le donne | Isa Maggi

Una casa  concreta, tangibile, accogliente, dove si fa cultura!

Villa Gaia ha vissuto una giornata importante, sabato 2 luglio, in occasione dell’inaugurazione della biblioteca di genere ospitata all’interno della rinnovata Villa Gaia di Rea, in Oltrepò Pavese. Villa Gaia dal 2009 si occupa di accogliere donne in fragilità economica e sociale, vittime di violenza, con bambini/e per riprogettare con loro la loro vita personale e professionale, una volta uscite dall’emergenza.

Durante la giornata ricca di appuntamenti, laboratori artistici, degustazione di cibi e vini dell’Oltrepo Pavese e passeggiate organizzate, è stata installata una panchina rossa, con Enrico Vignati dell’Associazione Nazionale dei piccoli Comuni e Tina Magenta, ambassador della #panchinarossa.

Un progetto avviato ben sapendo che non sarebbe stato facile ma il traguardo è stato raggiunto e rappresenta un nuovo inizio per fare cultura contro la violenza di genere  e per l’empowerment delle donne.

Tanti amici  e tante amiche da molte parti d’Italia, una giornata di festa e di riflessione sul tema della violenza sulle donne. Presenti molti sindaci del territorio, Pier Achille Lanfranchi, sindaco di Fortunago e vicepresidente nazionale dell’associazione dei Borghi più Belli d’Italia.Molti i Sindaci  e le amministratrici delle Città delle Donne, Massimo Saronni, Daniela Tronconi e molti altri ancora della Lomellina.

La biblioteca di genere e il centro di documentazione e di ricerca  sul lavoro delle donne  sono un unicum in Italia e sono  costituiti con il fondo della giornalista e studiosa Marta Ajò, con il fondo del Comitato pari opportunità del Ministero dello sviluppo economico con Mirella Ferlazzo e Gilda Gallerati, con il Fondo del Gio - Gruppo Interdipartimentale di genere di Roma con Francesca Brezzi e Laura Moschini e con il fondo costituito dagli anni 1997 sull’imprenditoria femminile di Sportello Donna.

Per l’aiuto  finanziario decisivo per la riapertura  ringraziamo  Autostrade per l’Italia con Alessia Ruzzeddu, responsabile DE&I del Gruppo  e il Direttore HR Gian Luca Orefice, l’imprenditore bresciano Stefano Cervati, l’imprenditrice Laura Gori, ambassador di Benefit Corporation, Founder & CEO di Way2Global , Codere  Italia con Imma Romano, l’imprenditore edile Carmine Napolitano, L’imprenditrice Laura Boatti, l’imprenditrice Iole Zambianchi, la poetessa Maria Grazia Vai e il concorso Internazionale "La Couleur d'un PoÄ—me", al quale è stata intitolata una sala e riservato uno spazio per la raccolta dei libri  e tanti privati che hanno offerto un loro  personale contributo. Tutti i nomi sono raccolti nel Libro d’oro delle donazioni.

La cerimonia è stata avviata con il discorso inaugurale dei rappresentanti di Fenco,l’associazione dei diplomatici e consoli esteri in Italia  e con la premiazione da parte di Unci,Unione Nazionale Cavalieri D'Italia a Isa Maggi.

Durante la giornata è stato presentato il libro “Ventuno borghi” dedicato ai borghi selezionati dal Mic con i fondi del Pnrr.

Il saluto finale è stato affidato alla Presidente del Cug del Ministero della Cultura Maria Concetta Cassata per un appuntamento a settembre.

Intanto i lavori di raccolta libri e documenti continuano e si pensa a come avviare la catalogazione digitale per mettere in rete il prezioso materiale e come avviare la ristrutturazione  dell’immobile destinato all’accoglienza.

 

Grazie a tutti e tutte!

ISA Maggi

705 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online