Giovedì, 17 giugno 2021 - ore 07.34

IL GIORNALISTA

Di Claudio Beniywoll

| Scritto da Redazione
IL GIORNALISTA

Claudio Beniywoll - Scrittore

PRESENTA

IL GIORNALISTA



Capitolo XX



Quella stessa sera, come ultimamente faceva, Amedeo uscì alle sei.

Si recò a casa sua per darsi una rinfrescata e riposarsi. Sotto la doccia cercò di abbandonare l’ansia e l’agitazione, a breve ne avrebbe combinarne una grossa.

Continuava a chiedersi se stesse facendo bene tutto, la sua preoccupazione era di non aver lasciato indizi, i quali, nel caso, l’avrebbero condotto a lui; si immaginava la voce di suo padre, dal quale aveva seguito le sue orme, che lo rassicurava.

Alle otto di sera si recò al capannone ovest della ex Ferriera. Il cancello per entrare al parcheggio del negozio di ferramenta era chiuso. Con la difficoltà della sua età, cercò di scavalcarlo.

Su internet aveva cercato un modo per creare una miccia. Calcolò che durasse qualche minuto in più di mezz’ora dall’accensione, assicurandosi che durante la bruciatura non venisse spenta.

Dieci minuti prima delle ventuno era davanti alla trattoria, Francesco lo raggiunse poco dopo. Gli sembrava troppo presto.

Per perdere tempo, si accese un sigaro, quelli duravano tanto.

Il collega ruppe il silenzio: «Cena di lavoro o vuole parlarmi di queste sue uscite anticipate».

Ad Amedeo si gelò il sangue.

«Sono uscite galanti?».

L’altro si tese maggiormente. Era in ansia per l’insuccesso del progetto: se non avesse avuto esito positivo, non sapeva di che parlare alla cena.

«Eh? Oh, no, no. Di lavoro, vorrei parlarti di una cosa...».

Un boato assordante lo interruppe, facendoli sobbalzare entrambi, persino lo stesso Amedeo che se ne era momentaneamente dimenticato. Guardarono entrambi nella direzione dalla quale sembrava provenire un’esplosione. A seguire uscirono tutti i commensali dalla Trattoria e altra gente si affacciò dalle finestre di casa.

«Saliamo in macchina» disse soltanto Amedeo.

Raggiunsero il lato ovest della fabbrica e videro il capannone in fiamme, parzialmente distrutto.

«Chiama tutto lo staff, questo è un “Rapidissimo”. Io chiamo la polizia!» Ordinò sovreccitato. Le mani gli tremavano.



To be continued...

CAPITOLI PRECEDENTI>>>

https://www.welfarenetwork.it/cerca/?q=il+giornalista+&tipo=post

184 visite
Petizioni online
Sondaggi online

Articoli della stessa categoria