Lunedì, 19 febbraio 2018 - ore 08.47

In 30mila a Macerata contro il ‘fascismo e razzismo’

Conclusa a Macerata la manifestazione contro fascismo e razzismo, dopo la morte di Pamela e il blitz di Traini.

| Scritto da Redazione
In 30mila a Macerata contro il ‘fascismo e razzismo’ In 30mila a Macerata contro il ‘fascismo e razzismo’ In 30mila a Macerata contro il ‘fascismo e razzismo’ In 30mila a Macerata contro il ‘fascismo e razzismo’

In 30mila a Macerata contro il ‘fascismo e razzismo’

Conclusa a Macerata la manifestazione contro fascismo e razzismo, dopo la morte di Pamela e il blitz di Traini.

Il corteo, aperto dallo striscione “I movimenti contro ogni fascismo e razzismo”, è partito dai giardini di Piazza Diaz. Secondo gli organizzatori hanno sfilato in maniera pacifica circa 30mila persone, tra le quali anche un gruppo di antagonisti veneti che ha intonato un coro inneggiando alle Foibe. La città marchigiana è stata blindata e le scuole chiuse. Fermi agli autobus.

Alla manifestazione hanno aderito diverse associazioni di sinistra; altre hanno preferito manifestare a Bologna, o a Milano. Il PD non ha aderito alla manifestazione, e ha fatto sapere che nei prossimi giorni organizzerà un corteo antifascista a Roma.

Melting Pot Europa : Un fiume in piena alla grande manifestazione antifascista e antirazzista. "Una manifestazione che accoglie e non respinge, contro l'odio razziale e il razzismo istituzionale e le tante forme di fascismo". In piazza c'è la parte migliore dell'Italia

«Il fascismo in Italia è morto per sempre», ha sottolineato in mattinata il ministro Minniti, mentre il leader della lega Salvini mentre il segretario della Lega Salvini attacca: «Il pericolo sono gli antirazzisti, il ritorno dei marziani». Intanto, salgono a tre i nigeriani fermati per la morte di Pamela Mastropietro: per il procuratore l'indagine «è chiusa».

 

424 visite

Articoli correlati