Lunedì, 15 aprile 2024 - ore 07.49

La BCE ridisegnerà le banconote in euro entro il 2024

La BCE ridisegnerà le banconote in euro entro il 2024

| Scritto da Redazione
La BCE ridisegnerà le banconote in euro entro il 2024

La Banca centrale europea (BCE) intende rinnovare la veste grafica delle banconote in euro, istaurando una collaborazione con i cittadini europei che dovrebbe proseguire fino all’adozione della decisione finale nel 2024. Il processo di riprogettazione avrà inizio con la costituzione di focus group incaricati di raccogliere le idee dei cittadini in tutta l’area dell’euro riguardo a possibili temi per le future banconote in euro.

Un gruppo di consultazione, composto da un esperto per ciascun paese dell’area, preselezionerà e presenterà quindi una serie di nuovi temi al Consiglio direttivo della BCE. I membri del gruppo di consultazione, già designati dalla BCE su proposta delle banche centrali nazionali dell’area dell’euro, sono specialisti di diverse discipline, dalla storia alle scienze naturali e sociali, dalle arti visive alla tecnologia. Il disegno delle banconote in euro attualmente in circolazione è ispirato al tema “Epoche e stili d’Europa”, rappresentato mediante finestre, portali e ponti.

Secondo la presidente della BCE Christine Lagarde «Le banconote in euro faranno sempre parte delle nostre vite», come «simbolo tangibile e visibile della nostra coesione in Europa, in particolare in tempi di crisi». «Dopo vent’anni è il momento di rinnovare l’aspetto delle nostre banconote affinché i cittadini europei di tutte le età e provenienze vi si possano riconoscere».

Una volta ricevute le proposte del gruppo di consultazione, la BCE inviterà il pubblico a esprimersi sui temi preselezionati. Si terrà quindi un concorso di progettazione per le nuove banconote, a conclusione del quale la BCE si rivolgerà di nuovo alla collettività. La decisione finale sarà adottata dal Consiglio direttivo. Avviando questo processo, il Consiglio direttivo della BCE tiene fede all’impegno di garantire banconote innovative e sicure che mantengano un legame con i cittadini europei. Nel quadro della strategia per il contante 2030 l’Eurosistema sta adottando misure concrete per garantire che il contante continui a essere ampiamente accessibile e accettato come mezzo di pagamento, anche qualora fosse introdotto l’euro digitale.

Tra i membri del consiglio ci sono per la Slovacchia Silvia Miháliková, professore ordinario e ricercatrice dell’Accademia slovacca delle scienze, Istituto di sociologia, Università di Trnava, e l’italiano Fabio Beltram , professore ordinario (fisica della materia), Scuola Normale Superiore di Pisa.

Pochi giorni fa a Bruxelles si è tenuta una cerimonia per i 20 anni dall’adozione della valuta unica alla presenza dei ministri delle Finanze degli stati membri della zona euro.

(Fonte BCE)

869 visite
Petizioni online
Sondaggi online

Articoli della stessa categoria