Lunedì, 27 maggio 2024 - ore 12.26

La Slovacchia chiede liberazione opposizione bielorussa

| Scritto da Redazione
La Slovacchia chiede liberazione opposizione bielorussa

Dzurinda incontra l’opposizione bielorussa e chiede la liberazione dei prigionieri politici
Il Ministro degli Affari Esteri slovacco Mikulas Dzurinda ha chiesto ieri alla Bielorussia di liberare tutti i prigionieri politici e fermare la loro persecuzione. Dzurinda ha parlato durante un incontro pubblico a Bratislava, al quale hanno partecipato molti rappresentanti dell’opposizione bielorussa. L’evento ha avuto luogo presso il Memoriale della Manifestazione delle Candele, nel luogo dove diecimila cattolici slovacchi manifestarono – il 25 Marzo 1988 – contro il regime totalitario comunista in Cecoslovacchia 23 anni fa.

Dopo la repressione delle manifestazioni di protesta a Minsk nel Dicembre 2010 a seguito delle elezioni presidenziali in Bielorussia, 42 attivisti sono stati perseguitati e 20 di loro messi in prigione. «Credo che il mio incontro con i rappresentanti dell’opposizione bielorussa, come questo bell’evento pubblico, sia un messaggio di incoraggiamento per i cittadini della Bielorussia», ha detto Dzurinda. Una dittatura è sempre cupa, ha detto, e gli slovacchi hanno avuto la loro esperienza con i Governi non democratici del passato. Dzurinda ha detto che la Slovacchia ha progetti per aiutare le organizzazioni non governative in Bielorussia, con l’obiettivo di contribuire allo sviluppo della società civile.

L’ex Presidente bielorusso Stanislav Shushkievich e il leader del movimento di opposizione ‘Per la libertà‘ Alexander Milinkievich hanno ringraziato per il sostegno e la solidarietà slovacca. «La Bielorussia non è solo Alexander Lukashenko», hanno detto.

(Fonte TASR)
fonte: http://www.buongiornoslovacchia.sk/index.php/archives/12716

1696 visite
Petizioni online
Sondaggi online

Articoli della stessa categoria

AISE NORVEGIA: NASCE L’ASSOCIAZIONE ‘ITALIANI A TRONDHEIM’ IL 3 GIUGNO LA PRESENTAZIONE

AISE NORVEGIA: NASCE L’ASSOCIAZIONE ‘ITALIANI A TRONDHEIM’ IL 3 GIUGNO LA PRESENTAZIONE

TRONDHEIM- È già presente sul web con una pagina facebook appena lanciata e si prepara a presentarsi dal vivo anche ai connazionali: parliamo dell’associazione “Italiani a Trondheim - Itat” nata – si legge sul sito web – per “perseguire le finalità di solidarietà civile, culturale e sociale volte alla promozione dell’integrazione e dell’aggregazione della comunità italiana a Trondheim e in Norvegia”.
AISE ITALIA-AUSTRIA: A TRIESTE INCONTRO FRA PARTNER TRANSFRONTALIERI

AISE ITALIA-AUSTRIA: A TRIESTE INCONTRO FRA PARTNER TRANSFRONTALIERI

Il valore aggiunto dei Gruppi Europei di Cooperazione Territoriale (Gect) nella politica di coesione post 2020 è il tema al centro dei due giorni di lavoro che coinvolgeranno istituzioni europee e partner transfrontalieri partecipanti al progetto Fit4Co Fit for Cooperation e che si svolgeranno a Trieste oggi e domani, 11 e 12 aprile, nel salone di rappresentanza del palazzo della Regione Friuli Venezia Giulia in piazza Unità d'Italia.