Lunedì, 22 luglio 2019 - ore 11.30

Lodi - Servizi per la ciclabilità, incarico alla società

Nuova gestione per Ciclofficina, Ciclostazione e parcheggio biciclette

| Scritto da Redazione
Lodi - Servizi per la ciclabilità, incarico alla società

Sarà Le Lippe Srl a gestire per i prossimi cinque anni i servizi per la ciclabilità nella zona della stazione ferroviaria. Il Comune ha infatti affidato alla società di Lodi la Ciclofficina di viale Pavia, l’annesso parcheggio per biciclette e la Ciclostazione di viale Trento Trieste, dietro versamento di un canone di 30.200 euro per la durata della concessione, pari a 6.040 euro all’anno, importo superiore del 51% rispetto a quello posto a base di gara.



Il Comune potrà inoltre avvalersi della società concessionaria per forniture o interventi (per esempio manutenzione delle biciclette comunali utilizzate dai dipendenti, dalle Guardie Ecologiche Volontarie, dagli amministratori o dalla Polizia Locale; manutenzione delle biciclette e delle rastrelliere al servizio del sistema bikesharing; fornitura e messa in opera di rastrelliere per biciclette o di altre dotazioni) per un valore annuo di 2.000 euro Iva compresa, sulla base delle indicazioni che verranno fornite dall’ufficio ecologia.

Ciclofficina di viale Pavia

Si tratta di una struttura coperta, dotata di energia elettrica e di un bagno di servizio, collocata in un’area munita di telecamere di videosorveglianza e adibita all’attività di riparazione di biciclette private e di vendita di biciclette nuove o rigenerate, i cui proventi saranno di esclusiva competenza del concessionario. Il gestore dovrà inoltre organizzare almeno due eventi all’anno, da concordare con l’amministrazione e non onerosi per la stessa, al fine di incentivare la mobilità sostenibile (ex. eventi durante la settimana mobilità, contest fotografico tematico, interventi presso le scuole o altro...).

Parcheggio biciclette antistante la Ciclofficina di viale Pavia

Il parcheggio è dedicato al ricovero di biciclette di proprietà di privati che sottoscrivono il relativo abbonamento con il gestore, al costo di 36 euro all’anno. Il parcheggio potrà essere parzialmente dedicato ad attività relative al funzionamento della Ciclofficina ed è dotato di un cancello automatico controllato da un magnete in dotazione agli utenti iscritti al servizio. L’intera area è munita di telecamere di videosorveglianza. Il concessionario dovrà gestire nel suo complesso il servizio, garantendo l’attività di iscrizione dell’utenza, registrandone i dati, fornendo le relative chiavi di apertura del cancello, curare i versamenti dei canoni previsti e garantire al contempo il perfetto funzionamento della struttura. Dovrà inoltre essere affisso all’interno della recinzione un cartello plastificato con riportato uno o più numeri di telefono, oltre ad una mail dedicata, da utilizzarsi nel caso di mancata apertura del cancello.

Parcheggio biciclette Ciclostazione in viale Trento Trieste

La struttura è costituita da un’area recintata, circoscritta da una struttura in legno, parzialmente coperta e con fondo in cemento al quale sono ancorate le rastrelliere a due piani, che possono ospitare 110 biciclette. La struttura è dotata di illuminazione interna notturna, controllata da un orologio astronomico. Il Parcheggio è dedicato al ricovero di biciclette di proprietà di privati che sottoscrivono il relativo abbonamento con il gestore (anche in questo caso al costo di 36 euro all’anno) ed è munito di un cancello automatico controllato da una tessera in dotazione agli utenti iscritti al servizio. L’intera area è presidiata da telecamere di videosorveglianza. Il concessionario dovrà gestire nel suo complesso l’attività di iscrizione dell’utenza, registrandone i dati, fornendo le relative tessere per l’apertura delle porte scorrevoli, curare i versamenti dei canoni previsti e garantire al contempo il perfetto funzionamento della struttura. La fornitura di eventuali tessere aggiuntive e/o il recupero di tessere da parte di utenti non paganti è a carico del concessionario. Dovrà inoltre essere affisso all’interno della recinzione un cartello plastificato con riportato uno o più numeri di telefono, oltre ad una mail dedicata, da utilizzarsi nel caso di mancata apertura del cancello.

814 visite
Petizioni online
Sondaggi online

Articoli della stessa categoria

Il Festival del Cinema Africano, dell’Asia e America Latina a Lodi Evento del 28 marzo

Il Festival del Cinema Africano, dell’Asia e America Latina a Lodi Evento del 28 marzo

L’Associazione COE e il Movimento per la Lotta contro la Fame nel Mondo, patrocinati dal Comune di Lodi e con il contributo della Fondazione BPL, sono lieti di portare a Lodi una giornata del Festival del Cinema Africano, dell’Asia e dell’America Latina presso il Cinema Fanfulla per una matinées dedicata agli studenti delle scuole secondarie di 1° e 2° grado. Un’opportunità unica per conoscere il mondo e l'attualità attraverso il cinema.