Venerdì, 24 gennaio 2020 - ore 05.54

Lombardia.Dote scuola, negato il riequilibrio di risorse

Il Pd ha chiesto più fondi per sostenere il diritto allo studio alle famiglie più disagiate, ma la maggioranza dice NO

| Scritto da Redazione
Lombardia.Dote scuola, negato il riequilibrio di risorse

Un impegno a investire nel diritto allo studio, a prevedere più risorse regionali per il sostegno al reddito offrendo il dovuto sostegno alle famiglie più disagiate quindi a rivedere i criteri di accesso al buono scuola, concentrando le risorse sulle famiglie a reddito più basso. Questa è stata la richiesta dell'ordine del giorno presentato da Fabio Pizzul, Mario Barboni, Laura Barzaghi e Jacopo Scandella, componenti della commissione Istruzione, in sede di discussione di bilancio avvenuta nei giorni scorsi.

Nel documento di assestamento, infatti, le risorse regionali dedicate al sostegno al reddito della dote scuola sono poco più di 5 milioni di euro a fronte di 30 milioni destinati alla componente Buono Scuola. Una bella differenza.

Il Pd aveva già richiesto in commissione un riequilibrio degli stanziamenti rispetto al sistema dote scuola, "poiché le risorse stanziate per il buono scuola paiono essere addirittura superiori alle stesse richieste, non si capisce il motivo di non riequilibrare, garantendo più risorse agli studenti in difficoltà delle scuole statali"- hanno dichiarato i consiglieri.

La maggioranza ha bocciato l'impegno, negando il riequilibrio di risorse e mantenendo una forte disuguaglianza nella distribuzione economica non comprendendo che le condizioni di crisi economica si ripercuotono maggiormente sulle famiglie più povere e che quindi gli studenti di queste famiglie tendono a essere più a rischio abbandono scolastico.

Sempre in fase di discussione di bilancio è stato presentato un emendamento per aumentare le risorse per il diritto allo studio universitario, che in Regione Lombardia provengono maggiormente dall'entrata della tasse universitarie. Purtroppo anche su questo fronte, il governo regionale attuale non ha voluto impegnarsi, non riconoscendo l'istruzione dei giovani lombardi come un investimento da coltivare.

Fonte PD Lombardia

784 visite
Petizioni online
Sondaggi online

Articoli della stessa categoria

Cremona Provincia premiati  studenti con  borsa di studio  'Comprensorio Dell’argine Maestro Al Fiume Po'

Cremona Provincia premiati studenti con borsa di studio 'Comprensorio Dell’argine Maestro Al Fiume Po'

Nella mattinata del 20 dicembre in sala del Consiglio Provinciale , alla presenza del Presidente Paolo Mirko Signoroni e del Vice presidente Rosolino Azzali, unitamente alla funzionaria della Provincia di Cremona, Laura Braga, si sono premiati gli studenti meritevoli della borsa di studio intitolata al “Comprensorio Dell’argine Maestro Inferiore Cremonese Al Fiume Po” e della borsa di studio intitolata alla memoria di “Maria Vailati Checchi Ed Enrico Checchi