Domenica, 20 giugno 2021 - ore 21.58

“Lontani ma vicini”: Il covid spiegato facile

Presentato ieri il progetto covid: lontani ma vicini dall’ATS della Val Padana e dalla Consulta Provinciale degli Studenti di Cremona in collaborazione con ProCremona

| Scritto da Redazione
“Lontani ma vicini”: Il covid spiegato facile

E' un progetto che ha coinvolto attivamente gli studenti della Scuola Secondaria di secondo grado (14-19 anni) attraverso attività educative, informative e di formazione tra pari con spunti di riflessione e confronto circa la nuova realtà che da un anno a questa parte i ragazzi si trovano ad affrontare in seguito all'evoluzione della pandemia da SARS-CoV-2 e che ha impattato pesantemente anche sul nostro territorio. 

 

Sono stati presentati 3 video realizzati dai ragazzi della Consulta studentesca di Cremona, grazie alla partecipazione di PRO CREMONA e con il coordinamento di ATS Val Padana e Ufficio Scolastico Territoriale della Provincia di Cremona.

 

L’idea del progetto è nata dopo una riunione della Commissione Cultura del comune di Cremona: il consigliere Malvezzi è stata la scintilla del progetto che ha unito i vari soggetti con l’unico scopo di realizzare un ottimo prodotto.

Tutti le parti prese in causa hanno fatto trasparire grande soddisfazione per i risultati: dopo una rigorosa formazione per gli studenti della Consulta con ATS, il team di ProCremona ha aiutato i ragazzi a trasformare le idee grezze in prodotti concreti.

 

In questo modo hanno realizzato diversi video, due dei quali già visibili sul sito di ATS https://www.ats-valpadana.it/percorso-tamponi-antigenici-per-studenti-e-personale-delle-scuole-secondarie-di-secondo-grado

Lo scopo di questi due video è aiutare studenti e personale scolastico nella prenotazione del tampone rapido gratuito che hanno a disposizione ogni 15 giorni.

 

L’ultimo video invece, che rappresenta la parte più consistente del progetto, verrà diffuso dall’Ufficio Scolastico Territoriale in alcune classi superiori della provincia. Comprende interviste a vari ragazzi in merito al Covid, contiene anche spiegazioni scritte che smontano vari luoghi comuni e dicerie che negli ultimi mesi ci hanno accompagnato. Presto sarà disponibile alla visione di tutti tramite il codice QR presente sulla locandina del progetto che sarà diffusa sui social delle parti prese in causa e nelle scuole.

Saranno proprio i giovani a discutere della questione nelle classi dopo aver mostrato il video, per inseguire la filosofia peer-to-peer: si ritiene che i ragazzi possano trattare di temi anche molto complessi con una grande semplicità e con un linguaggio che tutti i loro coetanei utilizzano. 

 

Alla presentazione era presente anche Maria Gramegna, dirigente dell’Unità Organizzativa Prevenzione della Direzione generale Welfare di Regione Lombardia, che si è complimentata con i ragazzi ed è rimasta stupita dalla semplicità con il quale la problematica viene affrontata. 

 

La referente Covid di ATS per le scuole, Laura Rubagotti, ha infine svelato che sono tutti già al lavoro per continuare questo e per creare dei nuovi progetti insieme.

 

520 visite
Petizioni online
Sondaggi online

Articoli della stessa categoria