Venerdì, 23 ottobre 2020 - ore 23.03

MDV DOMENICA 11 OTTOBRE: DIALOGO TRA PIANOFORTE DI BEATRICE RANA E VIOLONCELLO DI GIOVANNI SOLLIMA

Domenica 11 ottobre (ore 18) STRADIVARIfestival ospita un concerto d’eccezione con interpreti straordinari che, oltre al loro indiscutibile talento, portano in scena all’Auditorium Giovanni Arvedi strumenti di immenso valore con grandi storie da raccontare.

| Scritto da Redazione
MDV DOMENICA 11 OTTOBRE: DIALOGO TRA PIANOFORTE DI BEATRICE RANA E VIOLONCELLO DI GIOVANNI SOLLIMA MDV DOMENICA 11 OTTOBRE: DIALOGO TRA PIANOFORTE DI BEATRICE RANA E VIOLONCELLO DI GIOVANNI SOLLIMA MDV DOMENICA 11 OTTOBRE: DIALOGO TRA PIANOFORTE DI BEATRICE RANA E VIOLONCELLO DI GIOVANNI SOLLIMA MDV DOMENICA 11 OTTOBRE: DIALOGO TRA PIANOFORTE DI BEATRICE RANA E VIOLONCELLO DI GIOVANNI SOLLIMA

MDV DOMENICA 11 OTTOBRE: IL DIALOGO TRA IL PIANOFORTE DI BEATRICE RANA E IL VIOLONCELLO DI GIOVANNI SOLLIMA

Cremona, ottobre 2020 – Domenica 11 ottobre (ore 18) STRADIVARIfestival ospita un concerto d’eccezione con interpreti straordinari che, oltre al loro indiscutibile talento, portano in scena all’Auditorium Giovanni Arvedi strumenti di immenso valore con grandi storie da raccontare.

Protagonisti due musicisti che tutto il mondo ci invidia: Beatrice Rana, virtuosa della tastiera, e Giovanni Sollima, istrione del violoncello che imbraccia un prezioso strumento del 1679, frutto dell’arte di Francesco Ruggeri, sono due star italiane consacrate a livello internazionale. Così diversi eppure così uguali nel modo totalizzante e profondo di vivere la musica, uniscono le forze in questo progetto (che prevede anche l’esecuzione di un’opera dello stesso Sollima) insieme a due giovani strumentisti ad arco – il violinista Andrea Obiso e il violista Giuseppe Russo Rossi – per celebrare il 250° anniversario della nascita di Beethoven.

STRADIVARIfestival è promosso da Museo del Violino e Unomedia, con il patrocinio del Comune di Cremona e il sostegno della Fondazione Arvedi Buschini, MDV friends, Adecco, Air Liquide e Willis Tower Watson.

Tutte le informazioni e gli aggiornamenti sul festival sono disponibili sul sito www.stradivarifestival.it.

Domenica 11 ottobre Auditorium Giovanni Arvedi, ore 18 “Beethoven250”

Beatrice Rana pianoforte

Giovanni Sollima violoncello

Andrea Obiso violino

Giuseppe Russo Rossi viola

-van Beethoven Trio per archi n. 1 op. 3 in mi bemolle maggiore

-Sollima Sonata 2050 per violoncello e pianoforte

-van Beethoven Sonata per violoncello e pianoforte n. 4 in do maggiore

Giovanni Sollima suona un violoncello Francesco Ruggeri del 1679

Andrea Obiso suona un violino Guarneri del Gesù 1741 (NPO Yellow Angel)

Giuseppe Russo Rossi suona una viola Nicolas Augustin Chappuy, 1774

Nata da una famiglia di musicisti nel 1993, Beatrice Rana ha debuttato come solista in orchestra all'età di 9 anni, eseguendo il Concerto di Bach in fa minore. Ha iniziato i suoi studi musicali a quattro anni e si è diplomata in pianoforte sotto la guida di Benedetto Lupo al Conservatorio di musica Nino Rota di Monopoli, dove ha anche studiato composizione con Marco della Sciucca. Ha in seguito studiato con Arie Vardi ad Hannover e di nuovo con Benedetto Lupo all'Accademia di Santa Cecilia.

Già a 18 anni aveva attirato l'attenzione internazionale, con la vittoria del primo premio e di tutti i premi speciali al Concorso internazionale di Montreal, nel 2011. Nel giugno 2013 ha vinto la medaglia d'argento (2° premio) e il 'premio del pubblico' al prestigioso Van Cliburn International Piano Competition.

A giugno 2018, Beatrice Rana è stata scelta come 'artista femminile dell'anno' ai Classic BRIT Awards della Royal Albert Hall per la sua registrazione di Bach. Il suo ultimo album solista è stato pubblicato nell'ottobre 2019, con opere di Stravinsky e Ravel e ha ricevuto numerosi premi tra cui Diapason d'Or e Choc de la Classique in Francia.

Giovanni Sollima è un violoncellista di fama internazionale e il compositore italiano più eseguito nel mondo.

Per il cinema, il teatro, la televisione e la danza ha scritto e interpretato musica per Peter Greenaway, John Turturro, Bob Wilson, Carlos Saura, Marco Tullio Giordana, Alessandro Baricco, Peter Stein, Lasse Gjertsen, Anatolij Vasiliev, Karole Armitage, e Carolyn Carlson.

Dal 2010 Sollima insegna presso l'Accademia Nazionale di Santa Cecilia, dove è stato insignito del titolo di Accademico.

Nel 2012 ha fondato, insieme a Enrico Melozzi, i 100 Cellos.

Nel campo della composizione esplora generi diversi avvalendosi di strumenti antichi, orientali, elettrici e di sua invenzione, suonando nel Deserto del Sahara, sott’acqua, e con un violoncello di ghiaccio.

Ha riportato alla luce un violoncellista/compositore del ‘700, Giovanni Battista Costanzi, di cui ha inciso nel corso degli ultimi due anni le Sonate e Sinfonie per violoncello e basso continuo per l’etichetta spagnola Glossa.

Nell’ottobre 2018, alla Cello Biennale di Amsterdam, ha ricevuto il prestigiosissimo riconoscimento Anner Bijlsma Award.

1° foto BeatriceRana © Simon

2° foto Giovanni Sollima © Francesco Ferla

3° foto Russo Rossi 2020

4° foto Obiso 2020 2 - PH Magnani

 

 

 

 

 

378 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online