Lunedì, 06 luglio 2020 - ore 15.20

No TAV Val di Susa firma l'appello

| Scritto da Redazione
No TAV Val di Susa firma l'appello

No TAV Val di Susa firma l'appello. Appello per la democrazia e il rispetto della legalità in Val di Susa
Come singoli cittadini, associazioni, sindacati, movimenti, esponenti del mondo della cultura:
rifiutiamo l’idea che la realizzazione di una grande opera possa ridursi ad un problema di ordine pubblico
condanniamo senza riserve l’invito ad usare la forza e a militarizzare il territorio lanciato nei giorni scorsi da rappresentanti del popolo eletti in Parlamento,  da alcuni partiti e da alcune associazioni di imprenditori
denunciamo il disprezzo delle più elementari regole della democrazia e pretendiamo dal governo il rispetto della legalità, il rispetto dei diritti dei cittadini, il rispetto nei confronti della amministrazioni locali democraticamente elette
respingiamo il ricatto e le strumentalizzazioni secondo cui chi si oppone al TAV non difende il lavoro: al contrario la realizzazione di questa grande opera inutile penalizzerebbe pesantemente le economie locali in cambio di pochi posti di lavorio precario e privo di tutele e di diritti, mentre un diverso utilizzo delle risorse pubbliche creerebbe numerose opportunità di nuova occupazione
le ragioni di chi si oppone a questa grande opera inutile, devastante, che sottrarrebbe enormi risorse economiche ai servizi pubblici di tutto il paese sono le nostra ragioni: non ci rassegniamo all’idea che il nostro futuro possa essere deciso da quell’intreccio perverso tra politica, affari e criminalità organizzata che governa ampie aree del nostro paese e inquina la nostra società.
Il nostro riferimento continua ad essere la Costituzione, quella Costituzione nata dalla Resistenza e oggi troppo spesso violentata. Per queste ragioni esprimiamo la nostra solidarietà alla resistenza notav e ci impegniamo a sostenerla concretamente.

Torino, 7 Giugno 2011

Per aderire clicca qui:
http://www.notavtorino.org/

--------------------------------------------------------------------------------

Primi firmatari (tra i promotori a Torino di "Presidiare la Democrazia"):

Comitato notav Torino
Laboratorio per la Democrazia - Torino
Unione Culturale Franco Antonicelli - Torino
Federico Bellono, segretario generale FIOM Torino
Emergency Torino
Pro Natura Torino
Pro Natura Piemonte
Centro Sereno Regis
Giuseppe Sergi, docente storia medievale Univ. Torino
Alessandra Algostino, docente Diritto costituzionale comparato Univ. Torino
Caffè Basaglia - Centro di animazione sociale e culturale delle comunità
CUB Piemonte
Ass. L'Interezza non è il mio forte
Fabionews
Officine Corsare
Associazione La Fonte Acquariana
Comitato di cittadinanza attiva Rivalta Sostenibile
MAG4
IK Produzioni
Mani Tese Torino

1648 visite
Petizioni online
Sondaggi online

Articoli della stessa categoria

COVID-19: APPELLO PER UNA RIPARTENZA MIGLIORE | Benito Fiori (Cremona)

COVID-19: APPELLO PER UNA RIPARTENZA MIGLIORE | Benito Fiori (Cremona)

L’associazione “ABC-Alleanza Bene Comune-La Rete”, che insieme al Circolo culturale AmbienteScienze di Cremona a questa iniziativa ha intensamente partecipato, con soddisfazione ha visto pubblicato sulla stampa nazionale l’Appello “COVID-19: APPELLO PER UNA RIPARTENZA MIGLIORE” (in allegato) , scritto da un suo carissimo amico e rivolto all’attenzione dei Signori Presidente della Repubblica, Presidenti del Senato e della Camera dei Deputati, Presidente del Consiglio dei Ministri
EMERGENZA CORONAVIRUS  FIRMA LA PETIZIONE ESTENDERE IL REDDITO DI CITTADINANZA! SE NON ORA QUANDO?

EMERGENZA CORONAVIRUS FIRMA LA PETIZIONE ESTENDERE IL REDDITO DI CITTADINANZA! SE NON ORA QUANDO?

Al Governo ed al Parlamento italiano ESTENDERE IL REDDITO DI CITTADINANZA! SE NON ORA QUANDO? In un momento in cui è essenziale riconoscere che ciascun individuo è parte attiva e responsabile di una comunità, questo è il tempo in cui è necessario dare prova di aderire davvero al piano della società e ai suoi bisogni reali, questo è il tempo di garantire il diritto all'esistenza.