Venerdì, 07 ottobre 2022 - ore 13.59

Nuova EasyGuide per Brixia. Parco archeologico di Brescia romana

Dopo il numero zero della nuova web app in Pinacoteca Tosio Martinengo, altri quattro emozionanti percorsi multimediali in italiano e in inglese, completamente gratuiti, per scoprire un grande sito museale bresciano

| Scritto da Redazione
Nuova EasyGuide per Brixia. Parco archeologico di Brescia romana

L’area archeologica di Brescia, scrigno di antichi tesori tra cui la statua in bronzo della Vittoria Alata, oggetto di un grande programma di valorizzazione, accessibile da oggi anche con la guida multimediale che arricchisce le già numerose experience digitali della Fondazione Brescia Musei

 


 

Fondazione Brescia Musei guarda al mondo dei linguaggi digitali e presenta la nuova guida multimediale EasyGuide dedicata a Brixia. Parco archeologico di Brescia romana: la nuova esperienza digitale permetterà per la prima volta al pubblico di visitare in autonomia con il proprio smartphone il cuore della città antica, sito tra i più significativi e meglio conservati d’Italia, nuova dimora del capolavoro bronzeo Vittoria Alata, riconosciuto Patrimonio Mondiale dell’Umanità dall’UNESCO nel 2011 insieme al complesso monastico di San Salvatore – Santa Giulia.

Un percorso emozionante che si snoda in quattro modalità di narrazione studiate dalla Fondazione Brescia Musei per rispondere a tutte le esigenze di visita dei fruitori, fornendo contenuti a valore aggiunto multimediali di varia natura – fotografie scientifiche, interviste al direttore e ai curatori, video inediti dedicati al restauro della Vittoria Alata avvenuto all’Opificio delle Pietre Dure di Firenze tra il 2018 e il 2020 – per approfondire e personalizzare la propria esperienza di scoperta della Brescia romana.

I percorsi di visita multimediale, dallo storytelling scientifico curato dai conservatori della Fondazione Brescia Musei e ingegnerizzati dagli esperti dei servizi educativi dell’Ente, sono sviluppati in italiano e in inglese, accogliendo un’esigenza espressa dal crescente numero di turisti stranieri che, dopo il rilancio dell’area archeologica con il palinsesto Vittoria Alata Brescia 2020, scoprono i musei della città di Brescia quale tappa imprescindibile del proprio soggiorno in Italia.

“La nuova EasyGuide del Parco archeologico di Brescia romana rappresenta un ulteriore tassello strategico nel mosaico della valorizzazione dell’importantissima area archeologica di Brescia, commenta la presidente della Fondazione Brescia Musei Francesca Bazoli, perché completa e arricchisce la visitor experience con una “valorizzazione digitale” assolutamente innovativa, arricchente nei contenuti e che consente di capitalizzare l’enorme lavoro compiuto sulla produzione dei contenuti digitali – video, approfondimenti grafici, data telling – sviluppati nell’ultimo biennio di forte accelerazione nel digitale. Un prodotto offerto gratuitamente grazie al concorso del partner BTL Banca del Territorio Lombardo e che si affianca al medesimo strumento già a disposizione da qualche settimana anche in Pinacoteca Tosio Martinengo. Presto seguiranno anche gli altri musei gestiti da Fondazione Brescia Musei per consegnare finalmente alla città e a visitatori un sistema museale anche su questo fronte, quello degli strumenti di supporto alla visita, al livello più alto e all’altezza dei più significativi confronti internazionali.”

“Continua ad arricchirsi il ventaglio di forme e strumenti per conoscere e approfondire il patrimonio artistico, archeologico e monumentale del nostro sistema museale”, commenta la Vice Sindaco e Assessore alla Cultura del Comune di Brescia Laura Castelletti. “Nel 2023 Brescia sarà, insieme a Bergamo, Capitale Italiana della Cultura: l’obiettivo cui stiamo lavorando già da diversi anni, con il lavoro fondamentale di Fondazione Brescia Musei e con risultati davvero entusiasmanti, è arrivare a un pubblico sempre più vasto e internazionale. La EasyGuide, che da oggi diventa disponibile per il Parco archeologico, ci avvicina ulteriormente a questo obiettivo”.

L’accesso ai contenuti della EasyGuide del Parco archeologico è semplice e intuitivo: attraverso la scansione di un codice QR, consegnato al momento dell’acquisto del biglietto, il visitatore entra nel ricchissimo mondo digitale parallelo dei contenuti museali arricchiti. Le narrazioni dei percorsi, i video immersivi e le pillole audio potranno infatti essere visti e ascoltati direttamente sul proprio device, smartphone o tablet, in maggiore sicurezza rispetto ad altri strumenti handheld come le tradizionali audio o video guide fornite ai desk museali. Il tutto di fronte ai reperti e alle architetture monumentali, nel rispetto degli altri visitatori, grazie all’impiego di auricolari o headphones di proprietà dell’utente, oppure acquistabili presso la biglietteria. Il grande elemento di novità: l’esperienza è completamente gratuita, perché inclusa nel biglietto di visita museale e sostenuta dall’educational partner BTL Banca del Territorio Lombardo

La EasyGuide di Brixia. Parco archeologico di Brescia romana propone 4 differenti percorsi.

Il primo di essi è una Visita guidata itinerario completo che si snoda attraverso il Parco archeologico e tutti i suoi spazi, interni ed esterni, con una narrazione che parte dalla storia degli scavi e arriva al nuovo allestimento dell’area, al sito Unesco, includendo naturalmente l’aula orientale del Capitolium che, da febbraio 2021, ospita la statua della Vittoria Alata nel magistrale allestimento museale dell’architetto spagnolo Juan Navarro Baldeweg.

È possibile fruire della Passeggiata con il curatore, itinerario in cui il pubblico è guidato in una “escursione museale” informale e piacevole direttamente dal conservatore delle collezioni e aree archeologiche di Fondazione Brescia Musei, l’archeologa Francesca Morandini.

Il terzo itinerario proposto è il Percorso libero nel Parco, pensato per chi preferisce costruirsi un tour di visita personalizzato selezionando di volta in volta, tramite l’interfaccia con le didascalie sul proprio device il contesto o il reperto museale che si desidera approfondire con ascolti, video e contenuti aggiuntivi.

In questo terzo percorso il visitatore può esplorare il sito anche senza acquistare il biglietto del Parco: un omaggio nell'ottica dell’imminente apertura del Corridoio Unesco, il percorso pedonale che attraverserà questi luoghi carichi di storia a partire dal 2023.

Infine è possibile fruire, mediante la EasyGuide di Brixia. Parco archeologico di Brescia romana, della sezione Attività, dedicata alle iniziative che si tengono stabilmente nel Parco, come ad esempio la app-game museale Geronimo Stilton. Brescia Musei Adventures dedicata ai bambini a partire dai 6 anni di età: una esclusiva di Brescia Musei a livello internazionale.

Moltissimi i contenuti multimediali realizzati dalla Fondazione Brescia Musei come, ad esempio, i video di approfondimento sulla storia e le scoperte che i restauri del sito hanno messo in luce, e che saranno ascoltati e visionati dai visitatori contribuendo alla conoscenza di questi luoghi. Una grande repository multimediale per una parte cospicua dei contenuti digitali prodotti dalla Fondazione Brescia Musei nell’ultimo biennio, durante il quale anche a causa delle esigenze riconducibili alle restrizioni per la pandemia Covid-19, l’Ente si è distinto a livello nazionale per la ricchezza degli approcci al digital storytelling.

“Lo storytelling museale è importante quanto la conservazione dei reperti e la loro valorizzazione attraverso gli allestimenti,” afferma il direttore della Fondazione Brescia Musei Stefano Karadjov. “Al Parco archeologico di Brescia, oggetto di uno strategico piano di rilancio avviato nell’ultimo triennio è da oggi a disposizione uno strumento nuovo per appassionare gli utenti, immergerli anche grazie alla narrazione con la viva voce del conservatore all’interno del patrimonio, consentendo a tutti di accedere gratuitamente a quei contenuti culturali e descrittivi che sono arricchiti grazie alla tecnologia digitale di video, gallery fotografiche, e altro. Fondazione Brescia Musei prosegue così dopo la pubblicazione delle tradizionali guide museali aggiornate, nella direzione di allestire un sistema museale internazionale, maturo e innovativo. La bellissima web app curata dalla nostra Didattica e ingegnerizzata dal partner MuseumMate, pone la Fondazione all’avanguardia anche dal punto di vista del design dell’informazione culturale. Il mio auspicio è che i visitatori, come i cittadini, si divertano a conoscere il nostro patrimonio con questo nuovo strumento, che è un vero e proprio “Virgilio digitale” ricco di stimoli in costante aggiornamento grazie alla tecnologia cloud, e assolutamente user friendly nell’impiego. Un passo in avanti sostanziale verso un sistema museale di rango internazionale”. 

La nuova EasyGuide arricchisce infatti l’offerta della Fondazione Brescia Musei nell’ambito delle esperienze digitali proposte al pubblico: una modalità sempre più apprezzata e in linea con le tendenze internazionali per la fruizione dei contenuti. Il suo sviluppo in questo sito archeologico conferma il successo riscosso dal numero zero, il “pilota” che ha coinvolto la Pinacoteca Tosio Martinengo da qualche settimana. Nella splendida Pinacoteca cittadina, Fondazione Brescia Musei ha infatti progettato e sviluppato la EasyGuide dedicata, con tre percorsi originali a disposizione dei visitatori. L’attenzione all’experience digitale da parte di Brescia Musei è trasversale anche alle età dei fruitori: è in quest’ottica, ad esempio, che sono state sviluppate di recente le tre esperienze con l’app-game museale dedicata ai bambini Geronimo Stilton. Brescia Musei Adventures nonchè la Museum Escape: esperienze di innovativa gamificazione digitale che coinvolgono tutti i siti museali bresciani.

EasyGuide Brescia Musei è stata realizzata grazie al supporto di BTL Banca del Territorio Lombardo, dal 2019 Educational Activity Partner di Fondazione Brescia Musei.

“Siamo evidentemente molto contenti di essere a fianco di Fondazione Brescia Musei, di cui siamo anche Activity Educational Partner, nel lancio di questa nuova iniziativa che, dopo la Pinacoteca Tosio Martinengo, proietta il Parco archeologico in una nuova dimensione di fruizione”, commenta Matteo De Maio, Direttore Generale BTL Banca del Territorio Lombardo. “Come banca bresciana siamo da sempre impegnati a supportare ogni iniziativa che consenta di comunicare le bellezze del nostro territorio. Valorizzare il patrimonio artistico e culturale della nostra città vuol dire anche questo, ovvero renderlo più fruibile e accessibile, come è negli intenti di EasyGuide”.

 EasyGuide è fruibile anche da parte di persone sorde grazie alla presenza del testo scritto di accompagnamento. La tecnologia EasyGuide è prodotta da MuseumMate, società spagnola leader internazionale che, da oltre 20 anni, promuove in tutto il mondo l’uso della tecnologia e delle soluzioni digitali all’interno di musei e istituzioni culturali. In Italia l’esperienza di Brescia è tra le prime assolute, destinata ad aprire un nuovo mercato a questa innovativa applicazione particolarmente leggera dal punto di vista tecnologico, non richiedendo nessuno scaricamento di app dedicate, ma basandosi esclusivamente su contenuto in cloud nella rete.

Fondazione Brescia Musei è una fondazione di partecipazione pubblico–privata presieduta da Francesca Bazoli e diretta da Stefano Karadjov. Fanno parte di Fondazione Brescia Musei il Museo di Santa Giulia, Brixia. Parco Archeologico di Brescia romana, la Pinacoteca Tosio Martinengo, il Museo delle Armi Luigi Marzoli, il Museo del Risorgimento Leonessa d’Italia, il Castello di Brescia Falcone d’Italia e il Cinema Nuovo Eden. Fondazione Brescia Musei è, con la Pinacoteca Tosio Martinengo, ente capofila della Rete dell’800 lombardo, il network riconosciuto da Regione Lombardia al quale appartengono realtà e istituti che riconoscono come elemento identitario il patrimonio culturale dell’Ottocento.

 

237 visite
Petizioni online
Sondaggi online

Articoli della stessa categoria