Mercoledì, 29 giugno 2022 - ore 12.51

Piacenza: Centri estivi; raddoppiati gli stanziamenti per accogliere tutte le 910 richieste

Centri estivi; raddoppiati gli stanziamenti per accogliere tutte le 910 richieste del bando conciliazione vita-lavoro. Barbieri: ''Un ulteriore impegno a sostegno delle famiglie piacentine''

| Scritto da Redazione
Piacenza: Centri estivi; raddoppiati gli stanziamenti per accogliere tutte le 910 richieste

Per la prima volta il comune di Piacenza investe così tanto: un impegno finanziario di ulteriori 170 mila euro messi a disposizione dall’Amministrazione comunale permetterà di accogliere anche le 500 domande che sarebbero state escluse delle 910 pervenute per i centri estivi nell’ambito del bando di conciliazione vita-lavoro erogando un contributo sostegno al pagamento delle rette. “Si trattava e si tratta di un impegno notevole ma che ho ritenuto indispensabile – sottolinea il Sindaco Patrizia Barbieri – per continuare a sostenere, anche d’estate, le famiglie piacentine nella gestione dei figli e permettendo a questi ultimi di vivere l’importante esperienza formativa dei centri estivi”. “Le richieste pervenute – evidenzia ancora – sono più del doppio rispetto a quelle degli altri anni e le risorse previste dalla Regione su questo bando non avrebbe permesso di coprire nemmeno la metà delle domande, lasciando a casa molte bambine e bambine con tutte le problematiche anche logistiche e gestionali delle famiglie che ciò avrebbe comportato. Abbiamo quindi deciso di intervenire tempestivamente, dando continuità all’impegno che riserviamo alle famiglie piacentine e alle loro esigenze”.

Da oggi, giorno in cui è stata pubblicata la graduatoria, fanno sapere dall’Amministrazione, tutte le famiglie le cui domande sono accolte laddove rispettati i requisiti, verranno contattate e informate, così come i centri estivi aderenti a questa importante iniziativa. “La vicinanza alle famiglie – conclude Patrizia Barbieri – va espressa non con intendimenti ma con misure concrete come questa, che fa seguito ad altri interventi come il progetto Primo anno in famiglia a sostegno della genitorialità o come il bonus per le famiglie numerose”

85 visite
Petizioni online
Sondaggi online

Articoli della stessa categoria