Mercoledì, 21 novembre 2018 - ore 03.16

Soresina Il Circolo del PD risponde a Forza Italia

Come già avvenuto in passato, si preferisce parlare alla pancia, e non alla testa della gente, e si sceglie di farlo su un tema delicato come la sicurezza dei cittadini, a fronte del fenomeno dell’immigrazione, che sta investendo l’Italia e l’Europa intera e sta assumendo dinamiche di così complessa gestione da mettere in crisi tutti i governi dell’Occidente

| Scritto da Redazione
Soresina Il Circolo del PD risponde a Forza Italia

Egregio direttore, chiediamo spazio per una risposta alla lettera firmata dal redivivo circolo locale di Forza Italia. Come già avvenuto in passato, si preferisce parlare alla pancia, e non alla testa della gente, e si sceglie di farlo su un tema delicato come la sicurezza dei cittadini, a fronte del fenomeno dell’immigrazione, che sta investendo l’Italia e l’Europa intera e sta assumendo dinamiche di così complessa gestione da mettere in crisi tutti i governi dell’Occidente. In tale contesto, ciò che cerchiamo di fare, assumendoci le nostre responsabilità sul nostro territorio, è di essere coinvolti, di gestire (non subire) le decisioni quando possibile, in una dialettica istituzionale difficile da esplicarsi in uno stato di emergenza costante. Cerchiamo di farlo garantendo a tutti una situazione di sicurezza accettabile, pur con qualche criticità, sapendo che si tratta di un problema ostico da affrontare per tutti e che c’è chi, a tutti i livelli, soffia sul fuoco irresponsabilmente. Ma il tema sollevato da Forza Italia è soprattutto politico, e rimprovera alla Giunta Vairani di assumere decisioni senza la giusta informazione ai cittadini. Detto da chi negli 8 anni di  amministrazione: ha imposto 6 mesi di Commissario Prefettizio alla città; ha venduto ad un privato la Casa di Riposo (unica delle 29 in provincia di CR); ha intrapreso la costruzione di una tangenziale ‘monca’, che sarebbe terminata sulla Provinciale 47 per Annicco, senza le dovute coperture economiche e che oggi è sul tavolo della Procura della Corte dei Conti; ha portato sull’orlo del fallimento l’ASPM, lavorando in modo esclusivo in fido bancario ‘a revoca’di oltre 5 milioni di euro; si è imbarcato sul progetto della Centrale di cogenerazione, costato un’enormità e conclusosi nel nulla; ha nascosto il disastro finanziario della società ICOS sul polo sanitario, che ancora oggi incide sulle difficoltà attuali. Di fronte ad ogni richiesta dell’opposizione di allora di essere edotta su tali temi, la maggioranza giungeva perfino a servirsi di salate consulenze legali per negare l’accesso ai documenti. Forza Italia, allora al governo di Soresina, ha mai chiesto il parere ai cittadini? Respinta dunque al mittente l’accusa di poca trasparenza. In merito al desiderio di contribuire a creare un fronte comune nel dialogo con la Prefettura (in contrapposizione?), crediamo lo si possa fare con un altro spirito ed un altro senso di responsabilità, oltre che su diversi presupposti e fini, ad oggi non ravvisabili in quanto espresso da Forza Italia sul vostro quotidiano.

Circolo del Partito Democratico (Soresina)

765 visite

Articoli correlati