Venerdì, 17 settembre 2021 - ore 23.58

Stagione concertistica 2016/2017 di Desenzano d/G. NOVE CONCERTI PER LA CITTÀ

Si rinnova nella Stagione concertistica 2016/2017 di Desenzano del Garda l’impegno e lo slogan che hanno accompagnato le edizioni precedenti “Musica per la città, una città per la musica”.

| Scritto da Redazione
Stagione concertistica 2016/2017 di Desenzano d/G. NOVE CONCERTI PER LA CITTÀ

La quinta stagione sarà inaugurata il prossimo sabato 5 novembre alle 21 con il concerto in Duomo, primo di nove appuntamenti a ingresso libero, con l’Orchestra di Padova e del Veneto e il direttore e violoncello solista Enrico Bronzi. Il programma si concluderà l’8 aprile 2017 con il tradizionale concerto di Pasqua nella Chiesa di San Michele a Rivoltella, quest’anno con il violino solista Gernot Winischhofer  e l’Orchestra Antonio Vivaldi diretta da Lorenzo Passerini.

Anche nella quinta edizione, la direzione artistica è affidata al maestro Andrea Mannucci, direttore del NED Nuovo Ensemble Desenzano, orchestra di qualità, protagonista di vari concerti in cartellone.

La nuova stagione si avvia forte dei dati della passata edizione, 2015/2016, che ha registrato il “tutto esaurito” in quasi tutti i concerti, raggiungendo complessivamente 2.900 persone (il dieci per cento della popolazione residente, molto più di una élite cittadina). I nove eventi musicali hanno richiamato in media 320 spettatori, con punte di 600 presenze per ogni concerto in Duomo.

L’edizione 2016/2017 si annuncia ancora più spettacolare delle precedenti, offrendo un equilibrato mix tra interpreti affermati, giovani emergenti e orchestre sinfoniche e, al centro della stagione, la grande esecuzione della IX Sinfonia di Beethoven nel Concerto di Natale in Duomo, sabato 17 dicembre alle 21. Un vero e proprio evento per la comunità: quattro cori del territorio, il Ned Ensemble allargato a 60 professori d’orchestra, quattro prestigiosi solisti diretti dal M° Andrea Mannucci. Il grande capolavoro terminerà con l’Inno alla Gioia per testimoniare la fratellanza, la solidarietà tra le genti e tra i popoli.

Due nuove date fanno capolino nel cartellone 2016/2017: un concerto in prossimità di San Valentino, il 12 febbraio alle 17 nell’Auditorium Andrea Celesti, protagonista l’Ensemble vocale Kairòs accompagnato dal NED Ensemble. Mentre per la festa patronale di Sant’Angela Merici sabato 28 gennaio nella Chiesa di S. Angela Merici alle Grezze suonerà Paolo Guidoni, violino solista, con l’Orchestra d’archi NED Ensemble diretta da Andrea Mannucci. Per la festa della donna, invece, il 12 marzo alle 17 sul palco dell’auditorium Celesti si esibiranno le soliste del NED.

«In linea con le edizioni precedenti, la stagione concertistica 2016/2017 valorizza più luoghi del territorio desenzanese, non solo il centro storico, e gli appuntamenti musicali scandiranno alcuni momenti forti dell’anno – afferma l’assessore alle Politiche Culturali Antonella Soccini – come Natale, la festa patronale e la Santa Pasqua. Ringraziamo il Ned per la collaborazione, la professionalità e l’impegno nel mettere sempre Desenzano al centro di un tessuto culturale di ampio respiro. Un grazie particolare al direttore artistico Andrea Mannucci e al presidente Franco Masseroni per le proposte musicali che in queste cinque edizioni ci hanno consentito di far crescere la stagione concertistica desenzanese e di aprirla a orizzonti internazionali, grazie a valenti musicisti e a solisti che si sono esibiti e si esibiranno a Desenzano, città della musica e per la musica».

Il presidente del Ned Franco Masseroni conclude: «La cultura è un valore e ci onora essere stati parte del progetto culturale della Città di Desenzano in questi cinque anni. Il nostro grazie va al sindaco, all’assessore Antonella Soccini e all’intera amministrazione comunale. La collaborazione proficua di questi cinque anni rimarrà per sempre nella storia del Ned Ensemble. L’auspicio è che la nostra città continui a progettare e a diffondere, a beneficio di tutti i nostri concittadini, la cultura nelle sua accezione più bella e significativa. Non resta che augurare buona stagione concertistica a tutti».

961 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online