Mercoledì, 17 luglio 2024 - ore 15.48

TORNA LA RASSEGNA ‘SIPARIO APERTO’ AL TEATRO DI CAPERGNANICA.

SI COMINCIA CON “LIBERI FLUSSI”, SABATO 5 NOVEMBRE ALLE 21

| Scritto da Redazione
TORNA LA RASSEGNA ‘SIPARIO APERTO’ AL TEATRO DI CAPERGNANICA.

TORNA LA RASSEGNA ‘SIPARIO APERTO’ AL TEATRO DI CAPERGNANICA.

SI COMINCIA CON “LIBERI FLUSSI”, SABATO 5 NOVEMBRE ALLE 21

 Sabato 5 novembre alle ore 21, organizzata dall’Associazione di Teatro Solidale “Rosso di Scena”, prende il via la quinta edizione di “Sipario Aperto” sul palcoscenico del Teatro don Bosco di Capergnanica. Ad aprire la stagione, che sarà divisa in due parti, la prima da novembre a gennaio e la seconda da febbraio a giugno per un totale di 10 spettacoli, il gruppo di musica etnica, gli “Aksak Project Quartet” insieme alla voce recitante di Fausto Lazzari in “Liberi flussi”, un viaggio immaginario, una suggestione musicale poetica insieme, tra Mediterraneo e Atlantico, per rendere omaggio a tutte le vittime migranti scomparse in mare.

Le musiche originali sono realizzate dal vivo dall'Aksak Project Quartet di Cremona, composto da Achille Meazzi, che propone i suoni di strumenti affascinanti e poco conosciuti, come l’oud, il ronroco, il laouto, il santur, la kalimba; Nicola Mantovani (sax soprano e tenore); Eduardo Amedeo Meazzi alle percussioni (cajon set drum, darbouka, tamburo a cornice, hang drum, ocean drum e bastone della pioggia); Eliana Piazzi (glockenspiel, percussioni leggere, colori ed effetti).

Lo strumento voce è affidato a Fausto Lazzari, che interpreta una selezione di testi famosi che hanno al centro il mar Mediterraneo (dall’Ulisse dantesco alle isole egee dei Sepolcri di Foscolo, insieme alle poesie di Baudelaire, di Pascoli, di Montale, di De André). A caratterizzare lo spettacolo multidisciplinare, la proiezione di un filmato originale che, attraverso paesaggi marini, accompagna lo spettatore per tutto lo spettacolo della durata di un’ora e 20 minuti. “Libero flussi” è un progetto dedicato alla perenne attualità di quel “mare in mezzo alle terre” che da sempre caratterizza le fortune e le tragedie delle genti che vivono sulle sue coste; e oggi, in modo particolare, per non dimenticare i tanti migranti che vi periscono durante i viaggi di una clandestinità motivata dalla ricerca di una vita migliore.

La rassegna vede la partecipazione e il contributo della Parrocchia, dell’amministrazione comunale di Capergnanica e dell’Associazione Italiana Sclerosi Multipla Cremona go Crema, a cui sarà destinata una parte degli incassi; l’ingresso è di 5 euro. Per prenotazioni è attivo il numero 353 4355884 con sms e whatsapp.

Gli altri spettacoli in programma per la prima parte di “Sipario Aperto” sono i seguenti: sabato 12 novembre, ore 10.30 (per studenti) e ore 21: Ludovica Rambelli Teatro di Napoli presenta “Les tableaux: la conversione di un cavallo”, rappresentazione vivente di opere del Caravaggio (con il contributo di Cariplo); sabato 3 dicembre ore 21: “Quattro atti unici da ridere”, una nuova produzione di Rosso di Scena, regia di Alessia Parolari; sabato 17 dicembre ore 20.45: Concerto di Natale, con la Choral Kids di Milano, diretta da Aleksander Zielinsky (nella chiesa parrocchiale di San Martino); sabato 19 gennaio ore 21: Maurizio Amigoni presenta “Dear Frank”, un informale omaggio a Sinatra per la regia di Fausto Lazzari.

Fausto Lazzari, presidente Associazione di promozione sociale Rosso di Scena

 

 

1293 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online