Martedì, 09 agosto 2022 - ore 15.26

(Video) Anche a Cremona #sivotasì, presentata la campagna referendaria di Sinistra Italiana

Intanto Pasquetti annuncia la presenza di Arturo Scotto, capogruppo di Sinistra Italiana / Sinistra Ecologia Libertà alla Camera dei Deputati, in un prossimo evento a Cremona

| Scritto da Redazione
(Video) Anche a Cremona #sivotasì, presentata la campagna referendaria di Sinistra Italiana (Video) Anche a Cremona #sivotasì, presentata la campagna referendaria di Sinistra Italiana (Video) Anche a Cremona #sivotasì, presentata la campagna referendaria di Sinistra Italiana


#sivotasì: con questo hashtag, il neocostituito gruppo di Sinistra Italiana sul territorio cremonese ha presentato la campagna in vista del referendum contro le trivelle del 17 aprile prossimo, quando il popolo italiano sarà chiamato ad esprimersi in materia di trivellazioni.

Lapo Pasquetti, portavoce cremonese di Sinistra Ecologia Libertà, nell’introdurre la presentazione, ha anche voluto anticipare la presenza dell’on. Arturo Scotto, capogruppo di Sinistra Italiana / Sinistra Ecologia Libertà alla Camera, in un prossimo evento a Cremona.

L’on. Franco Bordo, Deputato di Sinistra Italiana, è poi entrato nel merito della questione referendum, invitando i cittadini ad andare a votare sì il prossimo 17 aprile. «In un Paese come il nostro dovremmo valorizzare il turismo e incentivare le bellezze del patrimonio naturalistico: le trivellazioni vanno nella direzione diametralmente opposta, quella di un modello di sviluppo obsoleto e con gravi ricadute sull’ecosistema territoriale delle coste italiane». Bordo ha poi richiamato l’attenzione anche sul referendum costituzionale di fine anno, dicendosi convinto del fatto che «gran parte dei cittadini che voteranno al referendum andranno poi alle urne anche per il referendum costituzionale», di cui – come Sinistra Italiana – si approfondiranno i temi nei prossimi mesi.

Filippo Bonali, Consigliere Comunale della lista Sinistra per Cremona - Energia Civile, ha poi messo in luce un parallelismo tra il referendum popolare di cinque anni fa sull’acqua pubblica e questo sulle trivellazioni. «Grazie alle battaglie portate avanti da partiti, Associazioni, movimenti e cittadini, in quell’occasione la volontà popolare si schierò con forza a favore dell’acqua pubblica. A Cremona, anche e soprattutto grazie agli sforzi di quel periodo, abbiamo ora uno dei servizi migliori d’Italia, sia dal punto di vista della gestione del servizio idrico, sia da quello prettamente tecnico. E allora, in vista del 17 aprile, dobbiamo ancora esprimerci a favore di un modello di sviluppo sostenibile, che inverta la tendenza rispetto a quello delle lobby che finora hanno dominato in mercato. Siamo un popolo che d’estate si trasferisce al mare: preserviamolo, allora, andando a votare sì».

A breve saranno pubblicati i video della Conferenza Stampa

 

Allegati Pdf:

Allegato PDF 1

1541 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online