Sabato, 21 settembre 2019 - ore 07.35

Vittorio Maioli : Sinistra e sovranismo è il mio quarto lavoro sul leghismo

Avrei preferito non scrivere le note che seguono. L‟ho fatto per senso del dovere, con fatica e sofferenza. Anche se spinto, per la verità, dal desiderio di riscattarmi moralmente. Fatica, dal momento che ho smesso di studiare il fenomeno leghista nel 1997, allorquando mi sono convinto che era utile sforzarsi di capire cosa doveva fare la sinistra per arginare il fenomeno piuttosto che limitarsi a interpretarlo e descriverlo.

| Scritto da Redazione
Vittorio Maioli : Sinistra e sovranismo è il mio quarto  lavoro sul leghismo

Vittorio Maioli : Sinistra e sovranismo è il mio quarto  lavoro sul leghismo

Avrei preferito non scrivere le note che seguono. L' ho fatto per senso del dovere, con fatica e sofferenza. Anche se spinto, per la verità, dal desiderio di riscattarmi moralmente. Fatica, dal momento che ho smesso di studiare il fenomeno leghista nel 1997, allorquando mi sono convinto che era utile sforzarsi di capire cosa doveva fare la sinistra per arginare il fenomeno piuttosto che limitarsi a interpretarlo e descriverlo.

Allorquando, in questo ultimo decennio, ho avvertito il persistere di un vuoto di analisi e di riflessione sulla presenza ed espansione di questo movimento, ho avanzato a diversi interlocutori l'ipotesi di dare corso a uno studio collettivo sulle cause della sua egemonia, ma non ho trovato ascolto e disponibilità. Pertanto, il riprendere l'argomento in uno stato fisico non sempre soddisfacente, con la mente segnata dal tempo, oltre tutto nella condizione di caregiver, ha significato per me un notevole sforzo.

Ho dovuto ripassare e ponderare, giorno dopo giorno di quest'ultimo ventennio, comportamenti, iniziative, posizioni politiche degli esponenti leghisti, al fine di far discendere le mie argomentazioni non da pregiudizi o sensazioni, ma dagli avvenimenti che si sono succeduti. Per di più, a differenza degli anni , ho compiuto questo sforzo in ristrette condizioni d'informazione e di documentazione, il che ha reso meno argomentato il mio studio. Una tale scelta ha dunque comportato per me un lavoro enorme, monotono, da certosino. Sofferenza perché, non essendomi mai sentito affetto dalla sindrome di Cassandra, l'assistere al realizzarsi delle mie preoccupate previsioni è stato per me un evento doloroso. Constatare infatti di aver avuto ragione quando poi il progetto politico-sociale per cui ho lavorato per tutta la vita è andato in fumo, non può che procurarmi dolore e tormento. Avrei 6 preferito essere smentito dalla storia.

Piuttosto che riconoscimenti, pochissimi per la verità, avrei gradito sentirmi dire che le mie previsioni e teorie non erano altro che delle errate congetture. Poiché i miei sforzi degli anni '90 nel contribuire a un chiarimento sulla natura del leghismo sono risultati inefficaci, ora immagino che anche questo mio ulteriore contributo avrà un destino più o meno analogo o forse addirittura peggiore. Una tale sorte, però, non mi impedisce di continuare a dire testardamente la mia. In gioco non è solamente il destino dello schieramento di sinistra, ma quello della democrazia, della giustizia sociale, della solidarietà umana.

Ciò che mi auguro è che almeno quei compagni che non hanno ancora perso la testa per la conquista del “palazzo” e per il protagonismo personale, abbiano ad accogliere queste mie note come un ulteriore modesto contributo alla riflessione e uno stimolo a un rinnovamento di strategia e di azione politica che considero improrogabile. Ringrazio Fabrizio, Luca e i miei figli Nadia, Riccardo e Rossana per avermi incoraggiato e supportato nell'impresa.

Vittorio Maioli

13 luglio 2019

P.s. In allegato il  file del mio 4° lavoro sul leghismo che è possibile visionare gratuitamente in internet digitando "vittorio moioli issuu".Grazie per l'attenzione .

[leggi tutto ]

Allegati Pdf:

Allegato PDF 1

170 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online