Mercoledì, 19 settembre 2018 - ore 21.07

Welfare Intervista Alessia Manfredini assessore Ambiente e Mobilità Comune di Cremona

Tre domande secche con altrettante risposta. Il fiore all’occhiello del 2017 è la realizzazione della pista ciclabile di Cavatigozzi. Per il 2018 al centro del programma rimane il miglioramento della illuminazione pubblica con il sistema a LED. Sulla strada SUD conferma il NO e valuta il comportamento dell’opposizione Strumentale e troppo spesso grossolana.

| Scritto da Redazione
Welfare Intervista Alessia Manfredini assessore  Ambiente e Mobilità Comune di Cremona Welfare Intervista Alessia Manfredini assessore  Ambiente e Mobilità Comune di Cremona Welfare Intervista Alessia Manfredini assessore  Ambiente e Mobilità Comune di Cremona Welfare Intervista Alessia Manfredini assessore  Ambiente e Mobilità Comune di Cremona

Welfare Intervista Alessia Manfredini assessore  Ambiente e Mobilità Comune di Cremona

Tre domande secche con altrettante risposta. Il fiore all’occhiello del 2017 è la realizzazione della pista ciclabile di Cavatigozzi. Per il 2018 al centro del programma rimane il miglioramento della illuminazione pubblica con il sistema a LED. Sulla strada SUD conferma il NO e valuta il comportamento dell’opposizione  Strumentale e troppo spesso grossolana.

 -------------

Ecco il testo dell’intervista:

D.) Nel 2017 quali sono state le realizzazioni del tuo assessorato che ritieni più significative ?

R.) Due, senz'altro, la realizzazione della pista ciclabile della Cavatigozzi, 2.5 km di pista bella, sicura e illuminata, un progetto atteso dai cittadini che hanno assistito da troppi anni da una politica che ha preferito le chiacchiere ai fatti.

L'amministrazione Galimberti con serietà  ha lavorato con i tecnici a stretto contatto per due anni, per  migliorare al progetto, e ottenendo ulteriori margini sul versante della sicurezza e facendo economie sui costi. Finalmente dentro ad piano complessivo delle piste ciclabili denominato biciplan, si stanno realizzando ulteriore piste ciclabili. In soli 3 anni abbiamo aumentato di 10 km i le piste ciclabili (passando da 56 km a 66 km)

Poi la riqualificazione dell'illuminazione pubblica, un progetto importantissimo sul versante ambientale e della sicurezza,   che prevede la sostituzione su tutto il territorio comunale  di circa 12.500 vecchie lampade con nuove tecnologie a LED, consentendo dopo un anno  un risparmio energetico del 60%.

Il progetto prevede anche l'implementazione di sistemi di smart city tramite sensori installati su ogni palo della luce, che permetteranno di variare l’intensità di luce emessa delle diverse lampade LED sul territorio e l’implementazione di altri servizi smart come la gestione dei parcheggi, le analisi ambientali e la gestione dei flussi di traffico. 

E infine Mobike, il lancio del bike sharing a flusso libero che attesta Cremona (prima città al mondo sotto i 300.000 abitanti) come città pilota sulla mobilità sostenibile, una bella sfida.

D.) Su quali programmi concreti  sta lavorando il tuo assessorato per il 2018?

R.) Completare la riqualificazione dell'illuminazione pubblica, dopo il quartiere Po interverremo rapidamente in tutti gli altri quartieri della città e si concentreremo anche nel centro storico.

Poi sul versante della mobilità, finalmente Cremona potrà avere dopo 20 il primo piano della mobilità sostenibile, il PUMS  uno strumento che guarderà la città a 360 gradi, in un'ottica d'insieme, con le ciclabili, con la mobilità elettrica e il piano delle merci, la pedonalità, realizzando gli interventi previsti nel bando nazionale  casa scuola e casa lavoro, ma anche individuando  alcune soluzioni su alcune arterie molto trafficate, come via Giordano.

Strada sud? Su questo restiamo in attesa del lavoro dei garanti e confermiamo la nostra posizione maturata a seguito di approfondimenti e studi, quindi senza alcuna ideologia,

il territorio non ha bisogno di nuove strade ma di interventi verso un'altra mobilità, e poi il nostro obiettivo resta il rilancio del parco al Po.

Infine si va definendo il progetto Urban Wins 2020 sui temi dell'economia circolare, un progetto importante che valorizzeremo nei prossimi mesi insieme ai partner italiani ed europei.

D.) Come valuti i rapporti con l’opposizione in consiglio comunale?

R.) Mi limito a dire che la Politica, quella con la P non si fa con i rancori e le cattiverie, e attacchi personali, quindi condivido il giudizio dei miei colleghi di partito in giunta. Strumentale e troppo spesso grossolana.

 

 

1008 visite

Articoli correlati