Mercoledì, 23 gennaio 2019 - ore 12.54

AccaddeOggi 20 dicembre 2017 Anniversario della morte di Piergiorgio Welby

Anniversario della morte di Piergiorgio Welby, che cosa è cambiato da allora? Mario Riccio, il medico cremonese , che aveva accettato di soddisfare la volontà di Welby, fu sottoposto a un procedimento disciplinare.

| Scritto da Redazione
AccaddeOggi 20 dicembre 2017 Anniversario della morte di Piergiorgio Welby

Welby, stanco della propria malattia, aveva chiesto di essere staccato dal respiratore. Dopo mesi di battaglie, ci riuscì nel dicembre 2006. Che cosa è cambiato da allora?

Oggi, 20 dicembre, anniversario della morte  Piergiorgio Welby è morto. Welby, malato di distrofia muscolare, era collegato a un ventilatore meccanico e, nel settembre 2006, aveva chiesto che fosse staccato. Aveva anche chiesto di essere sedato. Richieste legittime, ma la cui soddisfazione si era rivelata – come in molti altri casi – non proprio scontata. Welby era in grado di intendere e di volere, la possibilità di rifiutare qualsiasi trattamento (no, non si sta parlando di eutanasia) è garantita e la richiesta di sedazione è legale.

E richieste analoghe si sono arenate in ostacoli vari.

Alcuni giorni fa, un giudice di Cagliari ha ordinato di garantire la richiesta analoga di Walter Piludu. Piludu era malato di Sla e anche lui aveva chiesto, tramite il suo amministratore di sostegno, il distacco dei presidi medici. Il giudice, autorizzando la richiesta, ha ricordato che la Costituzione prevede il consenso dell’individuo per qualsiasi trattamento sanitario – anche in presenza di un pericolo per la vita (articoli 32 e 13).

L’autodeterminazione, insomma, è più forte della sopravvivenza (a condizione che la richiesta provenga dal diretto interessato).

Il giudice ha ricordato anche che nel 1997 il governo italiano ha firmato la Convenzione di Oviedo che prevede la possibilità di ritirare il consenso a qualsiasi intervento medico, condizione necessaria per poter effettuare un trattamento.

Fonte: http://www.wired.it

998 visite

Articoli correlati