Mercoledì, 08 dicembre 2021 - ore 13.56

Arrestato il figlio 34enne di Colleoni

La vittima era ristoratore ed ex segretario provinciale della Lega Nord di Bergamo

| Scritto da Redazione
Arrestato il figlio 34enne di Colleoni

I carabinieri di Bergamo hanno arrestato questa mattina Francesco Colleoni, 34 anni, di Dalmine, per l'omicidio del padre Franco, 68, ristoratore ed ex segretario provinciale della Lega Nord di Bergamo ucciso ieri a Dalmine. Il presunto movente è nei cattivi rapporti familiari e in quelli legati alla gestione del ristorante di famiglia.

Nel corso della notte l'arrestato ha ammesso ai militari una colluttazione con il padre, ma di non ricordare nulla dell'evento, ed è stato arrestato.

Secondo quanto emerso nella mattinata di ieri, quando l'uomo è stato subito messo alle strette, dopo l'ennesimo diverbio per la riapertura del loro ristorante, padre e figlio, cuoco del locale, avrebbero avuto una colluttazione nel corso della quale il figlio avrebbe percosso violentemente il padre facendolo cadere a terra e facendogli sbattere più volte la testa su una pietra del cortile.

Francesco Colleoni è stato interrogato dal pm, messo in stato d'arresto e portato in carcere, dove rimane a disposizione dell'autorità giudiziaria. 

La notizia dell’arresto di Francesco Colleoni ha destato grande clamore nell’abitato di Brembo di Dalmine (Bergamo), dove sia lui sia il padre Franco, ucciso ieri mattina a 68 anni nel giardino della loro casa-ristorante Il Carroccio, erano molto conosciuti. Nessuno tra i vicini vuole rilasciare dichiarazioni, anche se qualcuno sussurra che tra il padre e il figlio minore, che nella notte ha fatto le prime ammissioni, le liti fossero abbastanza frequenti, soprattutto nell’ultimo periodo legato alla chiusura del ristorante per via del lockdown. Il Carroccio era rimasto chiuso fin dallo scorso 23 febbraio e avrebbe riaperto i battenti il 7 gennaio.

404 visite
Petizioni online
Sondaggi online

Articoli della stessa categoria