Lunedì, 30 marzo 2020 - ore 15.02

Brani di Haydn e Beethoven per il nuovo appuntamento di Musica al Museo

Domenica 9 febbraio, alle ore 11, in Pinacoteca, protagonista il Quartetto Aurora.

| Scritto da Redazione
Brani di Haydn e Beethoven per il nuovo appuntamento di Musica al Museo

Cremona, 6 febbraio 2020 – Il Quartetto Aurora, composto da Alain Niccolò Manieri e Claudia Pietrini, violini, Aurelia Capaccio, viola, e Claudio Aiello, violoncello, è protagonista del nuovo appuntamento del ciclo Les matinées del Monteverdi, realizzato dal Settore Cultura, Musei e City Branding del Comune in collaborazione con l'Istituto Superiore di Studi Musicali “Claudio Monteverdi” di Cremona, in programma domenica 9 febbraio nella Sala Manfredini della Pinacoteca (via Ala Ponzone, 4). L’ensemble eseguirà dapprima il Quartetto op. 76, n. 4 detto L’aurora (Allegro con spirito, Adagio, Menuet. Allegro e Trio, Finale. Allegro ma non troppo) di Franz Joseph Haydn (1732-1809), a seguire il Quartetto op. 18 n. 4 (Allegro, ma non tanto, Andante scherzoso, quasi Allegretto, Minuetto. Allegretto, Allegro) di Ludwig van Beethoven (1770-1842).

Il quartetto per archi occupa una posizione fondamentale nell'opera di Franz Joseph Haydn. Il genere stesso subì una trasformazione decisiva attraverso lo sviluppo impresso dalle numerose composizioni di Haydn nel corso della seconda metà del '700, perdendo la funzione di musica d'occasione e d'intrattenimento per assumere il ruolo di forma classica per definizione, ancor più della sinfonia e della sonata per pianoforte. Il numero esatto di quartetti d'archi scritti da Haydn non è noto, a lui attualmente sono attribuite fra 77 e 84 composizioni di questo genere.

L'op. 18 di Ludwig van Beethoven è composta da sei quartetti per archi, i primi scritti dal compositore tedesco. Furono composti tra il 1798 e il 1800 su commissione del principe Lobkowitz, che era il datore di lavoro di un amico di Beethoven, il violinista Karl Amenda. I sei quartetti op. 18 furono pubblicati tra il 1800 e il 1801 a Vienna. L'ordine della pubblicazione dei lavori non corrisponde all'ordine di composizione reale.

L’ingresso è come sempre libero e gratuito sino ad esaurimento dei posti disponibili. Chi volesse abbinare al concerto la visita al Museo Civico “Ala Ponzone” deve munirsi di biglietto d’ingresso.

Per informazioni: museo.alaponzone@comune.cremona.it - tel 0372 407770 - info.turismo@comune.cremona.it - 0372 407081.

 

Allegati Pdf:

Allegato PDF 1

433 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online